Al via la competizione tra idee di impresa promossa da tutte le Università Campane e giunta questanno alla sua undicesima edizione. Gli iscritti sono oltre 200. Il progetto è presentato nel comunicato ufficiale e sul sito di Start Cup Campania.

“Come nelle edizioni precedenti, il concorso Start Cup Campania si rivolge a studenti, ex studenti, dottorandi, ricercatori, docenti e personale tecnico amministrativo delle università della Campania, con un bando, ancora aperto fino al 25 maggio e pubblicato all‘indirizzo www.startcupcampania.unina.it –  che li invita a presentare un business plan basato su un’idea imprenditoriale che valorizzi la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica. In palio premi per le cinque migliori idee oltre a riconoscimenti speciali per la migliore idea sviluppata nel mondo delle Scienze umane e sociali, per il miglior progetto sviluppato da studenti, per le pari opportunità e l’imprenditoria femminile e per la migliore idea nata dalla contaminazione tra ambiti disciplinari diversi.
Presidente dell’edizione 2020 il professore Giuseppe Lucio Gaeta dell’Università L’Orientale.

A tutti gli interessati a partecipare alla Start Cup è garantito l’accesso a un percorso formativo che in questa edizione del premio si presenta particolarmente ricco e articolato (il calendario completo è pubblicato sul sito www.startcupcampania.unina.it).
Il primo modulo di lezioni è organizzato dall’Università Parthenope e in particolare dal Prof. Luigi Moschera e dall’Ufficio per le Attività di Terza Missione. Prevede sei incontri durante i quali i discenti si confronteranno con il tema “Il Business Plan: dall’idea imprenditoriale alla stesura del piano” attraverso lezioni in cui i docenti illustreranno come sviluppare un’idea imprenditoriale, analizzare il mercato di riferimento, elaborare un piano marketing, redigere piani operativi ed economico-finanziari.

Il secondo modulo di lezioni, con inizio previsto per il 5 maggio, sarà organizzato dall’Università della Campania Luigi Vanvitelli con il coordinamento scientifico del Prof. Mario Sorrentino e la collaborazione di Start Up Lab, laboratorio per imprenditorialità e open innovation. Titolo del modulo è “Creare un’impresa: le sfide per il successo“.

Il terzo ciclo di incontri, curato dal Prof. Pierluigi Rippa dell’Università Federico II e realizzato a partire dal 21 Maggio, vedrà come protagonisti gli incubatori d’impresa campani che con le Università contribuiscono a formare la rete dell’eco sistema sistema innovativo regionale, negli ultimi anni divenuto ancora più coeso sotto la spinta dall’Assessorato all’Innovazione, Internazionalizzazione e Startup della Regione. Gli incubatori illustreranno le proprie attività, le modalità con cui supportano la nascita di nuove imprese, e i servizi offerti al tessuto delle startup e degli spinoff universitari. Si partirà con i due incubatori certificati, Campania New Steel e 012 Factory, poi interverranno l’incubatore per imprese sociali Dialogue Place, il Centro incubatore Servizi Napoli Est del Comune di Napoli, Seed Up, ed infine Sella Lab e Giffoni Innovation Hub.

Il calendario completo degli incontri formativi è disponibile sul sito web della Start Cup all’indirizzo www.startcupcampania.unina.it.
Ulteriori eventi formativi collegati al concorso saranno resi noti attraverso lo stesso sito web”.