Tecnici spagnoli al lavoro, a Napoli, per testare i nuovi treni che entreranno in servizio il prossimo anno nella flotta Anm. “Sono partite le lavorazioni propedeutiche alle prove di omologazione per la circolazione in linea dei nuovi treni per la Linea 1 metropolitana di Napoli – spiega in una nota l’azienda di traporti -. Anm ha ricevuto dalla Spagna i primi due treni dei venti ordinati e sono arrivati anche i tecnici iberici, il cui arrivo era previsto in primavera ma sono stati bloccati dalla pandemia covid19”.

In particolare sono in corso i test dinamici e statici dei convogli, che vedono al lavoro i tecnici spagnoli insieme a quelli di Anm; alcuni test dovranno essere effettuati anche alla presenza di inviati del ministero dei trasporti per le prove previste dalle normative di legge per arrivare al verbale di nulla osta per l’immissione in servizio pubblico del treno. Si tratta, prosegue l’azienda, ‘’di test complessi che dureranno alcuni mesi e che prevedono prove di circolazione per alcune ore, con zavorre a simulare il peso dei passeggeri, fermate, apertura e chiusura porte’’.

I due nuovi treni entreranno in circolazione all’inizio del 2021. Il progetto di immissione in servizio dei nuovi treni prevede un periodo di convivenza di circa due anni con i vecchi treni oggi in circolazione sulla Linea 1: attualmente ci sono otto treni in circolazione e da inizio 2021 entreranno man mano 5 nuovi treni, aumentando quindi notevolmente la frequenza della metropolitana. A breve anche la fase di abilitazione di tutti i 50 macchinisti che prenderanno il comando del nuovo treno. I macchinisti, infatti, dovranno superare un esame ministeriale prima di mettersi alla guida dell’elettrotreno. Nei prossimi mesi, conclude la nota Anm, gruppi di 5-6 macchinisti ogni settimana si staccheranno dal servizio per seguire corsi di formazione ad hoc. L’azienda ha anche fatto partire il corso da macchinista per 30 dipendenti gia’ assunti ma con altre mansioni, che hanno superato una selezione interna di job opportunuty per essere promossi macchinisti