Questo omaggio al principe della risata era stato presentato l’anno scorso, proprio nel teatro del popolo di Forcella, nell’ambito della
rassegna Totò: l’Arte e l’Umanità, promossa dalla REGIONE CAMPANIA e dalla FONDAZIONE CAMPANIA DEI FESTIVAL, con cofinanziamento del POC CAMPANIA 2014-2020, in occasione del cinquantesimo anniversario della
scomparsa del grande artista.
Scritto da ROBERTO DEL GAUDIO, in Totò che tragedia! viene raccontato in parole e musica il dolore e la gioia,
su cui si fonda il mito del principe de Curtis.
Nello spettacolo, prodotto da TEATRI UNITI, i Virtuosi interpretano il repertorio del grande attore, scoprendone anche il mondo più privato e una storia sentimentale poco nota: il tormentato amore con la ballerina Liliana Castagnola, il cui tragico epilogo fa da contraltare alla potenza spettacolare di uno dei maggiori comici del Novecento.  Attraverso l’avanspettacolo e la rivista; l’amicizia con i De Filippo al teatro Nuovo di Napoli, e poi con Anna Magnani, Aldo Fabrizi, Nino Taranto e Mario Castellano, ed ancora attraverso il burattino, il cantante, l’attore, l’autore, e tutti i suoi ruoli, dietro c’è la sua tragica storia d’amore che permea la sua vita.
Il quintetto dei Virtuosi di san Martino è composto dal cantante-attore Roberto Del Gaudio, il violoncellista FEDERICO ODLING, che ha curato anche le rielaborazioni musicali, il flautista VITTORIO RICCIARDI, il violinista CARMINE IANNICIELLO e il chitarrista CARMINE TERRACCIANO.
Totò che tragedia! andrà in scena al teatro Trianon Viviani venerdì 13 e sabato 14 aprile, alle 21; domenica 15 aprile, alle 18.
Per informazioni tel. 081 2258285