Non poteva che arrivare da Napoli il “tampone solidale”, proposta nata dall’associazione “Sa.Di.Sa.”, Sanità, Diritti in Salute e dalla Fondazione Comunità di San Gennaro Onlus, insieme alla farmacia Mele e la III municipalità.  Con questa iniziativa sarà possibile avviare una campagna di covid-screening gratuita per le persone indigenti, che potranno così sottoporsi al tampone al costo di 18 euro.

Solo attraverso una campagna di tamponi di massa, con conseguente individuazione dei soggetti positivi, si può evitare un aumento del contagio – spiega Angelo Melone, presidente della Sa.Di.Sa. – e in un momento di grande crisi economica come quello attuale, il costo del tampone deve essere necessariamente contenuto“. I tamponi saranno effettuati, a partire da martedì 17 novembre, all’interno della Basilica di San Severo fuori le mura (piazzetta San Severo a Capodimonte) nel quartiere Sanità di Napoli, rigorosamente previa prenotazione al numero dedicato 379 215 1320. Domani, per informare i cittadini sull’iniziativa, sarà allestito un infopoint all’interno del chiostro della Basilica di Santa Maria alla Sanità.