Sabato 17 novembre 2018, ore 19.30
Due Cori per un Museo
Il Coro del Bric di Torino e il Coro della Leonessa di Napoli in concerto
seguirà light dinner – contributo di 20 €
Il Coro del Bric, Presidente Laura Benazzo, prende il nome dal Bric di Santa Brigida, località della collina torinese dove fu fondato nel 1987 nella casa di Lodovica Thaon di Revel.
È un coro amatoriale, nato da un gruppo di persone mosse dal desiderio di operare insieme in nome del canto e della musica, mantenendo come movente primario l’amicizia. Fin dalla sua costituzione il Coro si è esibito in numerosi concerti di beneficenza, in varie città italiane, per la raccolta di fondi destinati all’assistenza di persone indigenti, alla ricerca sul cancro e ad altre iniziative di carattere sociale.
Dalla stagione 2016-2017 è diretto da Carmelo Luca Sambataro, diplomato al Conservatorio di Torino.
Il coro è attualmente composto da una quarantina di elementi e propone un repertorio che spazia dall’epoca tardo-medioevale alla polifonia rinascimentale, dal Barocco alla liederistica romantica, fino alle composizioni corali del Novecento storico, di carattere sia sacro che popolare, con canti appartenenti a diverse culture.
Nel 2017 ha festeggiato i 30 anni di attività.
PROGRAMMA
Antonio Vivaldi 1678 circa – 1741 circa
Magnificat (RV 610)
Leonard Bernstein 1918 – 1990
West Side Story Suite
arrangiamento di C.L. Sambataro
1 Intro, 2 Maria, 3 Tonight, 4 One hand, one hart, 5 America, 6 Somewhere
Alberto Oddenino, baritono solista
Il Coro della Leonessa, fondato da Melina Pignatelli nel 1986, è formato da un gruppo di amatori non professionisti. Attualmente è diretto da Carlo Forni.
Il suo repertorio comprende brani polifonici dal Rinascimento al contemporaneo, canzoni classiche napoletane ed elaborazioni di brani popolari di aree geografiche diverse.
Il Coro si è esibito a Napoli in San Ferdinando, Santa Maria La Nova, San Gregorio Armeno ed altre chiese; a San Martino Valle Caudina nel castello ducale della Leonessa, a Gesualdo in onore di Carlo Gesualdo da Venosa.
Ed ancora nella biblioteca dei Gerolomini, al Teatrino di Corte di Palazzo Reale, nella ex chiesa di San Francesco alle Monache, all’Università degli Studi di Napoli per l’assegnazione del Premio Candia, all’Archivio di Stato, nella cappella San Severo, all’Istituto Suor Orsola Benincasa, all’Istituto Grenoble e altri prestigiosi Enti culturali.
PROGRAMMA
Sto core mio
O. di Lasso
Weep o mine eyes
J. Bennet
La, la la, je no l’ose dire
P. Certon
O dolce vita mia
A. Willaert
Lollipop
The Chordettes
Blue moon
R. Rodgers – L. Harz
Moon river
H. Mancini
Mr Sandman
P. Ballard
Cicerenella
Trad. XVIII sec.
Luna nova
Di Giacomo – Costa
Era de Maggio
Di Giacomo – Costa
Torna a Surriento
E. e G. de Curtis
al pianoforte Nataliya Apolenskaya

Domenica 18 alle ore 11.00 Messa cantata

Cappella del Pio Monte della Misericordia
via dei Tribunali 253