Lunedì 27 luglio 2020 (ore 12), al Museo Madre, sarà
presentato “Baby Pit-Stop”, progetto promosso da UNICEF e
Soroptimist International d’Italia, l’associazione di donne di elevata qualificazione professionale impegnate nel sostegno all’avanzamento della condizione femminile nella società e nel mondo del lavoro, per dotare la struttura museale di uno spazio permanente dedicato alle donne e ai bambini secondo quanto prevede la Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

L’iniziativa si svolge con il sostegno della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee/Museo Madre e del San Carlo per il sociale. All’interno del museo, in una zona privilegiata e riservata, sarà allestita un’area attrezzata con una poltrona d’artista, fasciatoio e giochi per tutte le mamme che così potranno allattare nella massima riservatezza.

Interverranno: Laura Valente, presidente museo Madre; Mariolina Coppola, presidente nazionale Soroptimist; Emilia Narciso, delegata UNICEF Campania; Ciro Verdoliva, direttore generale Asl Napoli1 Centro; Stefania Brancaccio, vicepresidente di Coelmo.