Una e-mail ogni 25 secondi per salvare i migranti, a Palazzo San Giacomo è difficile oramai tenere il passo con le offerte di aiuti che dall’altro ieri stanno raggiungendo la sede del comune. L’appello lanciato dagli uffici del sindaco, per i migranti in difficoltà, prevede un modulo apposito per permettere ai napoletani di offrire aiuto in prima persona ai migranti, e nell’arco di appena due giorni sono arrivate oltre 10.000 offerte di aiuto.

Nell’inziativa lanciata dal comune, il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris,  aveva invitato i cittadini a comunicare la propria disponibilità a dare aiuti concreti ai migranti in difficoltà tramite il modulo che si può vedere cliccando sul  link in calce.

Le risposte sono state divise per tipi diversi, con 10.792 proposte di aiuto suddivise per le 9 diverse categorie elencate nel modulo, che si può trovare sulla home page del sito comunale. Le categorie, come si può leggere dal grafico, sono: aiuti medici o sanitari; alloggio; traduzione, formazione, scuola; aiuto con natanti; alimenti, vestiario, mezzi di trasporto; aiuto economico.

 “Un forte messaggio di umanità da parte dei napoletani, ed il dato confortante è che 1249 offerte sono pervenute da altre regioni italiane e 37 dall’estero”. Ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in un’intervista realizzata a Mattina 9, il morning show in onda sull’emittente Canale 9 – 7 Gold. “La questione è umanitaria. Sono molto contento della mobilitazione: c’è chi ha messo a disposizione la propria casa, chi le proprie barche[…]”.

Per chi volesse aderire all’appello ecco il link: http://www.comune.napoli.it/aiuto_ai_migranti