In arrivo un milione di euro, spalmati in sette anni, per permettere l’installazione di un Sistema Tomografico a Risonanza Magnetica da 1,5 tesla, unico in tutta la Campania, così da potenziare l’Unità Complessa di Radiologia Generale e di Pronto Soccorso.

Il Cardarelli è la più grande Azienda Ospedaliera del Mezzogiorno
d’Italia e punta all’eccellenza, tanto nell’emergenza quanto
nell’elezione
“, secondo Giuseppe Longo, direttore generale del policlinico. Il direttore sanitario, Giuseppe Russo, nel presentare alla stampa il progetto, ha spiegato il motivo che rende preziosa la nuova apparecchiatura: “Grazie al sistema AIR il paziente non avrà più la sensazione di sentirsi costretto, perché l’antenna per lo studio body non è più un involucro rigido ma sarà rappresentata da una bobina con caratteristiche pari ad un leggerissimo lenzuolino. La sensazione del paziente sarà equivalente a quella di indossare una giacca o una copertina“. Oltre a questo vantaggio, ve ne sono altri, per esempio si ottengono immagini ad altissima risoluzione ed esami chiari e approfonditi su tutto il corpo, anche in caso di indagini legate a patologie ematologiche e scheletriche. Il tutto impiegando tempi di scansione molto ridotti ed assicurando al paziente silenzio e comfort.

Un altro sistema tomografico era stato installato lo scorso 20 giugno nel reparto di neuroradiologia del dipartimento di emergenza-accettazione del pronto soccorso. Questa tac permette di ridurre i tempi di esposizione ai raggi x pur garantendo immagini molto accurate.

A proposito dell'autore

Post correlati