In due giorni sono giunte a compimento le misure di aiuto e sostegno alle categorie colpite dalla crisi per il blocco delle attività causa Covid-19. Annunciate nel corso del tempo, fanno parte del Piano Socio Economico della Regione Campania.

Sono stati effettuati i pagamenti per 3.133 beneficiari delle aziende agricole campane per un totale di circa 5 milioni di euro. Per 358 aziende bufaline sono stati pagati circa 3,7 milioni di euro. Sul fronte dei tassisti, è chiuso il bando che era riservato a questa e ad altre categorie dei trasporti. In pochi giorni si procederà ai pagamenti.

Il Piano di emergenza, maturato in seguito al lockdown, si regge su quattro pilastri su cui confluiscono misure integrate volte a stimolare i territori.
Si tratta di interventi a favore della protezione sociale alle fasce più fragili della popolazione, oltre che finalizzati al sostegno alle microimprese che operano nei settori maggiormente colpiti e ai professionisti o lavoratori autonomi. Sono pensati, comunque, per la protezione dei lavoratori; fanno testo a parte le azioni in sostegno alle politiche abitative. Le risorse che renderanno possibili queste misure sono recepite da fondi comunitari, nazionali e regionali. Ne è derivata la mobilitazione iniziale di 900 milioni di euro per far fronte alle prime ricadute della crisi socio-economica seguita a quella sanitaria.