Martedì 29 settembre, alle ore 18, nella piazzetta antistante la libreria (Via Cimarosa, 20, Vomero, Napoli), Iocisto propone il primo appuntamento del nuovo ciclo di dibattiti tematici promosso dai soci dell’associazione.

Si parte dalla scuola, divenuta oggetto di attenzioni e ansie, attese e paure in questo periodo di emergenza Covid-19. Viola Ardone, scrittrice e insegnante, Marco Rossi Doria, fondatore di Maestri di strada Onlus, Roberto Serpieri, professore ordinario di Sociologia ed esperto di temi educativi, si confrontano sulla scuola durante l’emergenza sanitaria: il dibattito si muoverà dal presupposto che la scuola è un’istituzione che dovrebbe permettere a coloro che vivono in un certo mondo sociale di viverlo a pieno. Partendo da questa semplice definizione, l’obiettivo del dibattito tematico è quello di ragionare sulla scuola ribaltando il consueto ragionamento sui difetti contrapposti ai punti di forza, ma immaginando come dovrebbe essere e cosa dovrebbe fare. Il punto di catastrofe provocato dal Covid-19 diventa pertanto un’opportunità per analizzare la scuola sotto una nuova lente di ingrandimento.
Nel corso del dibattito, moderato dal socio di Iocisto Adolfo Fattori, sociologo e docente, sarà dato spazio anche alla testimonianza di Mira Masillo, dirigente scolastica dell’Istituto Alfonso Casanova, nota alle cronache per aver mobilitato i suoi studenti per costruire banchi adatti ai nuovi protocolli sanitari nella scuola.