Giro di vite contro le aggressioni al personale in servizio sulle ambulanze. Entro due settimane, infatti, saranno installate le prime telecamere sui mezzi di soccorso. L’annuncio è arrivato ieri dal direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva che ha spiegato: “Siamo pronti a concretizzare ulteriori azioni deterrenti come le telecamere sulle ambulanze per le quali è già stato disposto l’affidamento, la prima installazione è prevista entro il 15 gennaio”.

La decisione arriva dopo l’ennesimo episodio di aggressione, avvenuto nei giorni scorsi, nei confronti del personale sanitario, con il lancio di un petardo che ha ferito un medico impegnato nel quartiere Barra di Napoli, che stava prestando soccorso ad un uomo che si era sentito male. “Ancora una volta – spiega Ciro Verdoliva – ci troviamo a commentare inqualificabili episodi di violenza ai danni di donne e di uomini che lavorano per garantire la salute dei cittadini. E a questi operatori sanitari va tutta la mia solidarietà. Nell’ultimo anno abbiamo messo in campo moltissime azioni volte ad arginare il fenomeno della violenza nei pronto soccorso e nei presidi ospedalieri, chiaramente c’e’ ancora da fare e siamo pronti a concretizzare ulteriori azioni deterrenti come, ad esempio, le telecamere sulle ambulanze. E’ bene pero’ – conclude il direttore generale della Asl Napoli 1 Centro – anche ribadire che questi delinquenti che si macchiano di gesti inqualificabili non rappresentano Napoli e i suoi cittadini”.