Non è sfuggito all’occhio attento della polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Secondigliano a Napoli, il drone proveniente dal lato est del carcere che stava raggiungendo i reparti detentivi.

Recuperato dai baschi blu al suo interno sono stati rinvenuti 10 cellulari, 8 carica batteria e 10 schede telefoniche, oltre a 3 chiavistelli per i quali sono in corso accertamenti. Un colpo importante quello messo a segno dalla polizia penitenziaria che ha avviato le indagini per stabilire la provenienza del drone e soprattutto a chi erano diretti i cellulari e le schede telefoniche recuperate in mattinata.