Al teatro Avanposto Numero Zero, Via Sedile di Porto 55 Napoli, arriva “La quinta ora” uno spettacolo, di cui è protagonista Adele Pandolfi, che affronta l’attualità del mondo della scuola di oggi ma anche la vita di un’insegnante con personalità multiple. Scritta da Anna Mazza con la regia di Carlo Guitto sarà in scena sabato 2 febbraio alle ore 21 e domenica 3 febbraio alle ore 18. Nunzia del Gatto è una donna che ha dedicato la sua vita allo studio, alla cultura, all’insegnamento. È un’insegnante autoritaria, rigida, di vecchio stampo, che combatte quotidianamente contro i mal comportamenti dei suoi allievi e dei rispettivi genitori, sempre più irrispettosi nei confronti della figura dell’insegnante, delle autorità, della cultura e del decoro. Il personaggio di Nunzia e le sue multiple, patologiche personalità vivranno in scena attraverso il corpo e la voce di Adele Pandolfi in un percorso che, coerentemente con le ossessive ritualità, gli schematismi rigidi e ripetitivi della malattia da cui è progressivamente aggredita, ha forse la stessa terribile fascinazione e ambivalenza del gioco stesso del teatro.