Addio Champions? Probabilmente dopo la sconfitta(immeritata) di Torino, il Napoli perde l’ultima occasione utile per centrare l’obiettivo terzo posto.  L’unica, ultimissima speranza, resta la vittoria della Roma contro la Lazio nel derby capitolino di lunedi, solo in questo caso gli azzurri avrebbero ancora la possibilità di giocarsi al San Paolo, proprio contro la squadra di Pioli, il posto in Champions.
Anche allo Stadium, la squadra azzurra è apparsa spaccata in due, con una difesa disastrosa e un attacco(eccezion fatta per Higuain) che fino all’ultimo ha provato a ribaltare le sorti del match(e dell’intera stagione).
Disastrosa la prestazione di Britos, Albiol e Ghoulam, surclassati, principalmente dalla fisicità dei giocatori bianconeri. La Juve “rallentata” del primo tempo, contro una formazione affamata, contro il famoso Napoli di Wolfsburg, per intenderci, non avrebbe avuto speranze.
Tanta anche la sfortuna, soprattutto sull’1 a 1, con le occasioni create da Lopez e Hamsik a cui si è opposto un Buffon da pallone d’oro. Ma il problema, tralasciando le occasioni create o meno, le questioni tecnico-tattiche e la sfortuna, è che una squadra come il Napoli, costruita per lottare per le prime posizioni, non si sarebbe dovuta ridurre a giocarsi il tutto per tutto a Torino, nel giorno della festa scudetto della Juve.
Benitez, violando l’assurdo silenzio stampa prolungato da parte della società, dovrebbe dare delle spiegazioni a tutti e principalmente ai tifosi. La stagione volge al termine, in modo completamente negativo e il tecnico spagnolo, rischia di lasciare dietro di sè(con l’ormai certo addio alla panchina partenopea), un mucchio di macerie.
Costretti a tifare Roma e sperando nella buona sorte, ci auguriamo che per il prossimo anno, si possa ripartire davvero, dando finalmente un vero assetto alla società, affidando la squadra ad un tecnico grintoso e motivato, che non faccia proclami ma, che creda davvero nel progetto Napoli. Per vincere, Juventus docet, c’è bisogno di una forte difesa e di un forte e folto centrocampo, di uomini competenti, professionisti del mestiere, gente che conosca il calcio italiano, in grado di consigliare De Laurentiis e in grado di dare continuità e far crescere il progetto.

JUVENTUS-NAPOLI 3-1
JUVENTUS

Buffon, Padoin, Barzagli, Ogbonna, Asamoah, Pogba, Marchisio, Sturaro, Pereyra, Morata, Coman. All.Allegri
NAPOLI
Andujar, Maggio, Albiol, Britos, Ghoulam, David Lopez, Gargano, Insigne, Callejon, Mertens, Higuain. All.Benitez
GOL:Pereyra 13′(J), David Lopez 50′(N), Sturaro 77′(J), Pepe 93′(J)

A proposito dell'autore

Giornalista pubblicista dal 2014, grande amante di calcio, sport in generale, musica e storia contemporanea, collabora con Napoliflash24 dalla sua fondazione(2013). Curatore dal 2013 delle Rubriche "Largo ai giovani" e "Mondo Ultras" su ilnapolionline.com. In passato ha collaborato con il magazine "Thetripmag.com", il blog "letteraturateatrale.it", il portale "Forumitalia" e inoltre ha ricoperto nel corso del biennio 2013/2014, il ruolo di addetto stampa dell'ASD Partenope Soccer.

Post correlati