Non ce l’ha fatta Carolina Sepe, la venticinquenne di Lauro rimasta vittima lo scorso 25 agosto della furia del suo vicino di casa, Domenico Aschettino. La donna poco prima di Natale era riuscita a partorire Maria Liliana, la bimba che portava in grembo. Dalla sera della sparatoria Carolina non si è più risvegliata dal coma e ieri sera il suo cuore ha smesso di battere senza nemmeno aver potuto stringere a sé e poter guardare la sua bimba data alla luce pochi giorni fa.

Salgono così a 3 le vittime della ex guardia giurata Domenico Aschettino, che quella sera dopo aver freddato il papà di Carolina, Vincenzo Sepe, ha ferito anche la mamma e il fratello. Rimase ferita anche la suocera di Vincenzo Sepe, morta dopo due mesi di agonia. L’ex vigilante è detenuto nel carcere di Avellino. A scatenare la sua furia omicida furono banali questioni di viabilità.