È morto questa mattina il pasticcere Alfonso Pepe, 55 anni. Conosciuto in tutto il mondo grazie ai suoi dolci, era partito da Sant’Egidio del Monte Albino, in provincia di Salerno, e da lì aveva conquistato il mondo. Indiscusso re dei pasticcieri partenopei, in particolar modo del panettone, riconosciuto come il migliore d’Italia, aveva la peculiarità di utilizzare solo ed esclusivamente ingredienti genuini del territorio.

La pasticceria di Alfonso Pepe nasce negli anni Ottanta grazie anche all’intuito dei fratelli Prisco, Giuseppe e della sorella Anna, con i quali fonda l’azienda di famiglia. Una carriera in ascesa, quella di Pepe che, nel 1995, Pepe entra a far parte dell’Accademia dei Maestri Pasticcieri Italiani.

Tantissimi i messaggi di cordoglio che sono apparsi sui social network in queste ore; tra gli altri, anche quello del noto pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo, che commenta la morte di Pepe definendola “una grande perdita”.