Il musical su Padre Pio o San Pio da Pietralcina sarà il prossimo numero in cartellone al Trianon Viviani per le festività natalizie (dal 25 dicembre al 6 gennaio). Un musical spettacolare, che narra la storia dell’umile frate di Pietrelcina, che proprio nel periodo delle feste può essere un momento di riflessione sui valori religiosi e umani del Natale.

Dal titolo “Actor Dei”, cioè “L’Attore di Dio”, lo spettacolo racconta la storia, in versione musicale, del santo più amato e discusso degli ultimi decenni per la sua fama di taumaturgo, così vicino al sentire popolare che familiarmente è ancora chiamato “Padre Pio” nonostante la canonizzazione avvenuta diciassette anni fa.

Lo spettacolo è stato ideato dall’attore e cantautore Attilio Fontana, qui impegnato non solo nel ruolo del protagonista, ma anche nella direzione musicale e nella scrittura dei testi con Mariagrazia Fontana, Francesco Ventura, Antonio Carluccio, Michela Andreozzi e Federico Capranica.

Fontana, che ha appena pubblicato l’ultimo singolo Gesù (L’ultimo comunista), con Actor Dei propone un percorso poetico in musica e danza di alcuni momenti della vita del santo, al secolo Francesco Forgione, nato a Pietrelcina nel 1887 e morto a San Giovanni Rotondo nel 1968. Un uomo del sud che ha vissuto in un momento storico ed economico particolarmente difficile per il meridione.

Una persona semplice e coraggiosa continuamente provato da pene fisiche e spirituali, spinto dalla volontà di sollevare il genere umano dalle sofferenze. Con un sound tradizionale del sud e musiche che spaziano dalla della pizzica salentina e alle melodie più partenopee, coreografate da Orazio Caiti, l’opera ci restituisce così la giovinezza di Padre Pio, dall’infanzia al miracolo delle stimmate; quindi la sua maturazione spirituale a San Giovanni Rotondo fino alla morte della madre; per arrivare al racconto delle mille traversie per la creazione della Casa sollievo della Sofferenza, l’ospedale da lui fondato a San Giovanni Rotondo. Lo spettacolo è un coraggioso tentativo di “creare un musical con temi e suoni appartenenti alla cultura italiana del sud, e raccontare una storia tutta nostra, perchè la storia di Padre Pio è la storia eccezionale di un eccezionale uomo del sud”come a spiegato lo stesso Attilo Fontana nel corso della conferenza stampa tenutasi al Trianon Viviani.

Uno spettacolo coinvolgente con videoimmagini scenografiche, animato da una compagnia composta da una trentina di attori, cantanti e ballerini, per la regia e le scene di Bruno Garofalo.

Nelle vesti di Padre Pio, Fontana conferma la sua poliedricità e che non si accontenta di un solo linguaggio e prosegue il suo percorso di instancabile ricerca umana e artistica. Ciò di cui ha dato prova in teatro, ad esempio con Vacanze romane al fianco di Serena Autieri, e in tv, aggiudicandosi, tra l’altro, il titolo di campione e supercampione della terza edizione di Tale e Quale show.

Con Fontana in scena, nella parte dell’antagonista, il Diavolo, l’eccezionale e versatile attore Lello GiulivoActor Dei è stato allestito da Rosario Imparato per Immaginando produzioni, con l’organizzazione di Mario Minopoli. Il vocal coach della compagnia è Maria Grazia Fontana. I costumi sono firmati da Maria Grazia Nicotra e le videoimmagini scenografiche sono curate da Claudio Garofalo. Regista assistente Gennaro Monti.

Il musical andrà in scena da mercoledì 25 dicembre a lunedì 6 gennaio, tutti i giorni tranne lunedì 30 e martedì 31 dicembre. Le rappresentazioni saranno serali, alle 21, ad eccezione di quelle domenicali, programmate alle 18.

Il botteghino del teatro è aperto tutti i giorni: dal lunedì al sabato dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; la domenica e i giorni festivi dalle 10 alle 13:30.