Nel cuore del rione Sanità, non lontano dal Cimitero delle Fontanelle,  Vincenzo Galiero, fabbro esperto del quartiere, ha riaperto un posto che si chiama Acquaquiglia del Pozzaro. Accompagnati da Vincenzo entriamo in un ambiente tufaceo, sotterraneo. Una figura di un pozzaro in alto vestito di sacco accoglie benevolmente tutti i visitatori, mentre con Vincenzo ci addentriamo ed esploriamo gli ambienti.

I cunicoli e gli ambienti labirintini di Acquaquiglia erano parte della casa del nonno di Vincenzo, dove viveva con sua moglie ed i suoi sette figli e dove lavorava il baccalà all’interno di 5 vasche oramai perdute. Eppure il luogo ha ancora il suo fascino misterioso, dato dalla sua connessione con l’aldilà. Il nome, Acquaquiglia, che proviene da un’antica fontana che si trovava nei pressi della chiesa di Santa Maria la Nova, ha a che fare con piccole fonti d’acqua presenti secoli fa, (l’acqua è il collegamento con le anime dei defunti, è il modo con cui essi viaggiano tra il mondo dei vivi e quello dei morti). Il luogo ha attirato così  l’attenzione di moltissimi visitatori che stanno riscoprendo la Sanità come luogo di storia e di cultura, con posti come il cimitero delle Fontanelle e le catacombe di San Gennaro, San Severo e San Gaudioso.

Info:
Via Fontanelle 106
(Quartiere Sanità) Napoli

Contatti: 
339 223 9172