La Citta’ metropolitana di Napoli ha approvato il finanziamento di circa 6 milioni di euro del progetto del parco urbano “Akeru”, presentato dal Comune di Acerra all’interno del Piano strategico metropolitano. Il nuovo parco urbano, della superficie di circa 60mila mq, sarà il piu’ grande parco pubblico dell’area a nord di Napoli. “Continuiamo ad intercettare fondi per rimettere in moto un piano di sviluppo economico e sociale per la nostra citta’ e per migliorare la qualita’ della vita dei nostri cittadini – ha commentato il sindaco di Acerra e consigliere della Citta’ metropolitana Raffaele Lettieri -. Dopo anni di buio il Comune di Acerra, grazie al lavoro dei dipendenti comunali e in collaborazione tra Giunta, commissioni comunali e Consiglio comunale, in tempi record ha approvato gli atti predisposti dagli uffici, arrivati puntuali alla scadenza dell’approvazione”.

Il nuovo polmone verde cittadino verrà realizzato in localita’ Lupara ad Acerra e sara’ luogo ideale dove praticare attivita’ sportive, grazie alla realizzazione di una pista di atletica regolamentare, l’uso della bicicletta o per poter praticare semplici passeggiate; sara’ il primo parco in Italia con aree adatte alle stimolazione sensoriale di bambini con autismo, con la progettazione eseguita da professionisti specializzati nel trattamento dell’autismo e il coinvolgimento delle famiglie per ascoltare al meglio i loro bisogni. Il progetto del Comune di Acerra prevede anche un’area giochi per bambini, un’area per gli animali domestici e un laghetto naturale creato facendo defluire le acqua meteoriche. Lungo il perimetro del parco saranno realizzate anche delle asole per permettere il passaggio agli animali. Sara’ realizzata in piu’ una pista ciclabile e sara’ effettuato la piantumazione alberi alto fusto e un’area parcheggio. “La citta’ di Acerra – ha poi concluso Lettierirealizza la collaborazione con la Citta’ metropolitana ed e’ protagonista nell’Area a Nord di Napoli, grazie ad una sinergia completa e ad un meccanismo che funziona in maniera straordinaria, capace di unire capacita’, tecnica-finanziaria-amministrativa“.