A giugno di un anno fa la tragedia si consumò a Sant’Egidio del Monte Albino, in provincia di Salerno. Ieri, dopo quasi 10 mesi di carcere, alla mamma della piccola la Corte d’Assise di Salerno ha concesso gli arresti domiciliari. La donna, insieme al marito, è accusata di omicidio volontario della figlia di appena 8 mesi. I giudici hanno accolto l’istanza dell’avvocato difensore.

Non avendo più la potestà genitoriale, perché sospesa dal tribunale per i minorenni, la Corte d’Assise di Salerno ha perciò concesso la sostituzione della misura cautelare per la 30enne. «Alla luce del periodo di custodia carceraria fin qui sofferto e del ruolo di minor rilievo ricoperto rispetto al fatto».