Accolti dal Consiglio di Stato i ricorsi depositati ieri dalla Regione Campania e dal Formez contro la decisione del Tar di sospendere in via cautelativa il maxi concorso regionale. Con il via libera ai ricorsi discussi nel corso delle mattinata dalla V sezione del Consiglio di Stato, i giudici hanno quindi sospeso l’ordinanza del Tribunale amministrativo.


“Alla luce di una ponderazione comparativa degli interessi propria della presente fase – scrivono i giudici della quinta sezione del Consiglio di Statorisulta prevalente, in considerazione del pericolo attuale di danno immediato e irreversibile, l’interesse pubblico alla prosecuzione della procedura in avanzato corso di svolgimento, a fronte dell’interesse contrapposto suscettibile di piena tutela in caso di esito positivo del giudizio”. 

Le prove possono così ricominciare in attesa dell’udienza di merito. La camera di consiglio per la discussione è fissata per il 5 marzo prossimo. Il Consiglio di Stato ha ammesso con riserva i candidati esclusi che avevano presentato ricorso.