Una bambina di appena 5 anni è stata abusata, con la connivenza della madre. Questa storia, terribile, arriva da Cervinara, in provincia di Avellino, dove le violenze gravi e ripetute avvenivano tra le mura domestiche, nel luogo dove invece i bambini vanno protetti.

A porre fine a tutto questo sono stati i carabinieri del Comando provinciale di Avellino, a conclusione delle indagini coordinate dalla Procura. Le indagini sono state avvalorate dagli esami clinico-specialistici e dall’analisi psicologica a cui è stata sottoposta la bambina. 

Alla fine sono finiti in manette il nonno della bambina, di 53 anni, e un 30enne di San Martino Valle Caudina, compagno di una zia della piccola. Devono rispondere di violenza sessuale aggravata. La madre è indagata a piede libero.