L’emozionante sfida a distanza tra le tre squadre napoletane di pallanuoto scrive un’ennesima pagina e vede una nuova leadership: approfittando del favorevole turno previsto dal calendario, la Canottieri di coach Paolo Zizza, si impadronisce del primato cittadino, battendo alla Scandone la formazione triestina e piazzandosi al quarto posto solitario. Finisce 9-7 per i partenopei che si aggiudicano il primo quarto 3-1 e controllano per il resto della gara, pareggiando gli altri tre parziali. Solita nota di merito per l’attaccante montenegrino Darko Brguljan autore di tre reti; Buonocore, Di Costanzo, Baviera, Velotto e Mattiello(2) gli altri marcatori per la formazione giallorossa.

Il big-match della giornata non dice bene all’Acquachiara che dopo quattro vittorie consecutive sbatte contro una fortissima Bpm Sport Management che rafforza il suo terzo posto in classifica; dopo un primo quarto finito in parità(3-3) con continui botta e risposta, è il secondo quarto a creare un autentico spartiacque, con i locali che se lo aggiudicano addirittura con un eloquente 4-0. A Busto Arsizio è Deserti a fare la parte del leone con 3 reti, mentre per i ragazzi di Paolo De Crescenzo in evidenza Valentino ed il solito Michele Luongo con 2 realizzazioni. Finisce 11-7 per i brianzoli, l’ Acquachiara viene superata dalla Canottieri ma è quinta con due lunghezze di vantaggio sul Posillipo.
Posillipo che come era ampiamente prevedibile non frena la corsa di Recco che continua il suo incredibile viaggio a punteggio pieno; i liguri infliggono un 12-6 alla squadra di coach Mauro Occhiello che può davvero poco contro i fenomenali ragazzi di Amedeo Pomilio. A referto per i napoletani Dolce, Saviano, Buslje, Renzuto, Klikovac e Marinic-Kracig, tutti con una rete.
Sabato si ritorna in vasca e c’è un altro grande derby: si sfidano Acquachiara e Canottieri, Potrebbe approfittarne per rilanciarsi il Posillipo, di scena a Sori contro il fanalino di coda: bisogna vincere, Savona è dietro soltanto di due lunghezze…