L’intervento dei militari si è reso necessario per fronteggiare l’evidente ed indiscriminato sversamento dei rifiuti e degli ingombranti in città, anche in considerazione dell’avvio del nuovo piano industriale del ‘porta a porta’ e, al contempo, per evidenziare ed individuare anomalie ed eventuali responsabilità da ricondursi alla diretta raccolta degli stessi” si è espresso così Giovanni Palomba, sindaco di Torre del Greco: il comune in provincia di Napoli vede scendere in campo l’Esercito nella lotta allo sversamento abusivo di rifiuti.

A coadiuvare il lavoro del Raggruppamento Campania a comando del nono reggimento fanteria Bari della Brigata Pinerolo ci saranno anche pattuglie di polizia municipale e carabinieri forestali. Tutti col medesimo scopo: individuare i siti abusivi e chi si macchia del reato di sversamento illegale del pattume. Nella fattispecie, come recita il comunicato dell’ente cittadino “azioni di controllo e di sorveglianza del territorio, in riferimento al rispetto degli orari e del conferimento, nonché della raccolta dei rifiuti secondo le indicazioni del calendario vigente”.

Ringrazio il prefetto di Napoli Marco Valentini per il lavoro realizzato in questi giorni in modo autorevole e congiunto con l’amministrazione comunale e per l’attenzione dedicata al nostro territorio. Un particolare ringraziamento agli uomini e ai militari che iniziano oggi il proprio lavoro in città, cercando di ripristinare la legalità in un settore delicato e complesso come quello della nettezza urbana” la chiosa finale del sindaco Palomba.