Le Sardine guardano al futuro, politico, e dettano le linee guida da seguire a livello nazionale. Sarà Napoli ad ospitare, il 14 e 15 marzo, il primo incontro nazionale, un confronto tra le varie anime e territori, una sorta di ‘congresso’ per delineare le strategie future del movimento. I referenti nazionali si confronteranno per definire una linea comune in vista delle elezioni in altre sei regioni.

Scampia è uno dei quartieri più giovani, uno dei tanti luoghi che hanno vissuto una demonizzazione mediatica che non riflette appieno la realtà“. Così il leader delle Sardine Mattia Santori spiega la scelta del quartiere a Nord di Napoli per ospitare l’incontro nazionale del movimento.

Per ora la linea dei 4 fondatori bolognesi delle sardine è comunque di rimanere un movimento perchè, come aveva spiegato Santori, l’obiettivo rimane “avvicinare le persone alla politica” e questo non lo si può fare, al momento, attraverso un partito’’.