Si è svolto nei giorni scorsi a Salerno consuntivo delle attività svolte nel 2019 dagli uomini dell’Arma, da cui sono emersi dati positivi. “I reati sono in calo di quasi il 10%” ha spiegato il colonnello Gianluca Trombetti, comandante provinciale dei carabinieri di Salerno. “Questo calo di reati che si è registrato nel 2019 corrisponde a un’attività di monitoraggio, prevenzione e contrasto adeguata da parte dell’Arma dei carabinieri. Un elemento che salta all’occhio è l’attività di contrasto con i reati connessi con gli stupefacenti che è invece in aumento – ha sottolineato Trombetti ‘’.

Il controllo sul territorio, di contrasto allo spaccio di stupefacenti, ha portato a 371 arresti, 48 in più rispetto al 2018, 378 denunce 75 in più e 965 persone sono state segnalate, 54 in più. Complessivamente i militari dell’Arma hanno raccolto 28.106 denunce che rappresentano il 90% delle denunce sporte sul territorio della provincia di Salerno, 3149 sono state raccolte da altre forze dell’ordine. Sono stati effettuati 76.869 servizi preventivi e nell’arco del 2019 sono stati consumati 31.255 delitti, circa il nove per cento in meno rispetto al 2018 quando furono 34.165. In calo anche il numero di furti, 12.780, rapine, 241, estorsioni, 190, usura 3 episodi soltanto, truffe e frodi informatiche, 2758.

Sono in aumento, invece, i roghi appiccati nella provincia di Salerno. Nell’anno che sta per concludersi, sono stati 250 rispetto ai 133 dell’anno precedente. Nel corso del 2019 si sono intensificati i controlli, 110.122, mentre è diminuito il numero di contravvenzioni al codice della strada e a leggi speciali, che ammontano a 16.797. “Anche se c’è questo calo di reati l’attenzione è sempre massima su tutto il territorio – ha garantito il colonnello Gianluca Trombetti, cercando di coprire tutte le aree della provincia con servizi da parte di tutti i nostri presidi primari che sono le stazioni”. Tra le linee programmatiche fissate per il nuovo anno, Trombetti ha precisato che saranno rinforzati alcuni presidi della provincia a sud di Salerno con un maggior dispiegamento di uomini.