Cantori si diventa” è il motto di questa dodicesima edizione del Cantagiovani, il festival, nato più di due lustri fa. Oggi ha un doppio valore, offrire ai giovani la possibilità di crescere seguendo lo spirito della coralità esplorando i nuovi modi di essere e stare in gruppo ed al tempo stesso ricordare tre persone che hanno dedicato la vita ai giovani ,al canto e che non ci sono più.

Per due giorni, il 3 ed il 4 maggio prossimi, laboratori e concerti si susseguiranno in cinque luoghi di Salerno: da Palazzo di Città (via Roma) alla chiesa di Sant’Anna al Porto (via S. Teresa, 6), dall’I.C. Statale Barra (via lungomare Trieste, 17) alla chiesa della SS Annunziata (via Portacatena) ed al Duomo di Salerno (piazza Alfano I). “Cantori si diventa quando c’è qualcuno che accoglie desideri e bisogni, a volte inespressi, qualcuno che esorta a ritrovarsi insieme per cantare, vincendo timidezze, superando paure, qualcuno che offre il sostegno necessario per dare voce a se stessi, nell’esprimere quelle potenzialità spesso nascoste. Cantori si diventa imparando a fondere la propria voce con gli altri, nella continua creazione di quella dimensione collettiva propria della coralità”, c’è scritto sulla brochure che annuncia gli eventi di questa edizione. Sette sono i cori che partecipano a questa edizione.

Venerdì 3 maggio, alle ore 10.30, ci sarà l’accoglienza dei partecipanti nel Salone dei Marmi di Palazzo Guerra, sede del Comune di Salerno. A seguire ci saranno i laboratori, previsti anche nella chiesa di Sant’Anna al Porto e presso l’I.C. Statale Barra. La sera alle ore, 20, nella chiesa della SS. Annunziata (via Portacatena) ci sarà il concerto di apertura con l’esibizione del coro giovanile “With us” di Roma diretto dal M° Camilla Di Lorenzo, il corso di voci bianche “Il Calicanto” diretto dal M° Silvana Noschese ed il coro giovanile “Il Calicanto” diretto dal M° Silvana Noschese.

Sabato 4 maggio l’appuntamento per i laboratori è alle ore 9 sia nella chiesa di Sant’Anna al Porto che negli spazi dell’I.C. Statale “G. Barra”. Alle 14.30 ci saranno il concorso e la rassegna. Alle 20 in Cattedrale ci sarà la serata conclusiva con l’esibizione dei cori, la premiazione e l’esecuzione del brano d’insieme.

I concerti sono ad ingresso libero.