A Natale puoi…fare quello che non facevi da 5 anni! Espugnare Bergamo e ricominciare a sognare la vetta!
Il Napoli di Sarri, sotto l’albero, porta in dono per tutti i suoi tifosi tre gol e tre punti d’oro, contro tutto e tutti(terribile il duo Ciarapica-Orsi su Mediaset Premium), riesce nell’ennesima impresa e in inferiorità numerica per gran parte del secondo tempo(primo rosso stagionale), torna a vincere, grazie ai gol dell’immenso Pipita.
Ma una combattiva e sempre ostica Atalanta, come era facile da prevedere, con grande agonismo e pressing a tutto campo, soprattutto nel primo tempo, aveva provato a fare la partita della vita e a mettere i bastoni tra le ruote al team azzurro, ma più forti di questo, di Rocchi, degli “occhi secchi” di Cigarini e del campo di patate conosciuto meglio come Atleti Azzurri d’Italia, con grande solidità e carattere, Higuain e compagni sono tornati alla vittoria, distanziando la Juve e agguantando la Fiorentina al secondo posto in classifica.
Ora meritate vacanze per tutti, per il capocannoniere argentino del campionato di serie A, per il portierone ex Real, per il monumentale futuro Thuram con la maglia numero 26 e per il tecnico ex Empoli, in grado con grande umiltà di rivoluzionare e rimettere in piedi un progetto, fino a portare la squadra a lottare per il vertice e per un posto da protagonista in Europa. E meritate vacanze, anche per i tantissimi supporters napoletani sparsi per il nord Italia e oggi presenti a soffrire sugli spalti, subissatti da beceri insulti per 90 minuti nella fredda Bergamo. Questa importantissima vittoria è soprattutto dedicata a loro.
E nella speranza che sia un 2016 dipinto d’azzurro, Sarri, dovrà riflettere su alcune problematiche emerse nelle ultime gare, soprattutto sul fronte stanchezza fisica e mentale(complice la panchina corta) che con l’andare avanti della stagione e continuando a lottare su tre fronti, sicuramente si ripresenterà. Poi c’è la questione rigoristi da approfondire e da rivedere(Hamsik?), cambiando le gerarchie e magari dando anche una possibilità agli altri elementi del reparto offensivo(vedi Mertens oggi).
Il campionato è ancora lungo e apertissimo e la prossima sessione di mercato, probabilmente sarà decisiva per l’assegnazione del titolo e per la corsa Champions. In lotta ci sono ben 5 squadre, con l’Inter favorita su tutte, la Juve in netta ripresa, la Roma traballante, la Fiorentina discontinua e il Napoli(quello delle ultime uscite) che ha bisogno di raccogliere di più, rispetto a quanto semina.

ATALANTA-NAPOLI 1-3
ATALANTA

Bassi, Bellini, Stendardo, Paletta, Brivio, Cigarini, De Roon, Grassi, Gomes, Moralez, Denis. All.Reja
NAPOLI
Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Higuain, Insigne. All.Sarri
GOL: 52’Hamsik(N), 54’Gomez(A), 62′,85’Higuain(N)

A proposito dell'autore

Fabio Ferraro

Giornalista pubblicista dal 2014, grande amante di calcio, sport in generale, musica e storia contemporanea, collabora con Napoliflash24 dalla sua fondazione(2013). Curatore dal 2013 delle Rubriche "Largo ai giovani" e "Mondo Ultras" su ilnapolionline.com. In passato ha collaborato con il magazine "Thetripmag.com", il blog "letteraturateatrale.it", il portale "Forumitalia" e inoltre ha ricoperto nel corso del biennio 2013/2014, il ruolo di addetto stampa dell'ASD Partenope Soccer.

Post correlati