Anche oggi il malcontento dei tassisti si è tradotto in un’altra nuova giornata di proteste in questo caldo autunno, segnato dalla crisi provocata dalla seconda ondata di Covid. Le auto bianche sono rimaste per l’intera notte in piazza del Plebiscito, a Napoli. I tassisti chiedono interventi immediati di ristoro per il mancato guadagno. A loro giudizio le nuove restrizioni previste dall’ultimo Dpcm e dalle ordinanze regionali hanno di fatto azzerato ogni possibilità di entrate: con ristoranti chiusi dopo le 18, cinema e teatri bloccati – dicono – la mobilità è quasi ridotta a zero.


Nonostante la protesta i tassisti nella scorsa notte hanno assicurato alcune corse per persone anziane o cittadini che dovevano raggiungere le strutture ospedaliere. A loro nelle ultime ore si si sono aggiunti i conducenti di scuolabus e di bus turistici. Altra protesta è stata indetta, sempre per oggi, da Fipe Confcommercio sotto la sede della Regione Campania.