Un panaro calato da un balcone o da una finestra: la solidarietà a Napoli è nei vicoli, lungo le strade del centro storico, oggi silenziose e inanimate. Nei giorni scorsi da un palazzo via Santa Chiara, sono stati calati due ‘panari’ con la scritta “Chi può metta, chi non può prenda“. La citazione è di San Giuseppe Moscati del quale, poco distante nella chiesa del Gesù nuovo, sono conservate le spoglie mortali.

Il medico santo di Napoli, che passò la vita al servizio dei poveri, invitava le persone più abbienti a fare un’offerta, e i poveri a prendere il denaro di cui avevano bisogno. In ciascuno di questi cesti, si può lasciare qualcosa da mangiare, beni di prima necessità, ma si possono anche prendere se si ha bisogno. Così l’ingegno, unito al cuore grande dei napoletani, ancora una volta ha teso la mano ai bisognosi.