Un rafforzamento del contrasto alla contraffazione in tutte le province della Campania, con iniziative in diversi Comuni, coinvolgendo le associazioni di categorie commerciali ed imprenditoriali, le camere di commercio, le associazioni di consumatori e le stesse amministrazioni comunali. E’ quanto prevede il “Protocollo di intesa per la lotta alla contraffazione”, firmato ieri negli uffici della Prefettura di Napoli tra i prefetti delle cinque province della Campania e la direzione generale per la lotta alla contraffazione del Ministero dello sviluppo economico. L’adozione dell’accordo si inserisce nell’ambito delle attività previste dal “Piano d’azione per il contrasto dei roghi dei rifiuti”, previsto dal Protocollo d’intesa firmato lo scorso 19 novembre dal Presidente del consiglio, da svariati ministri e dal Presidente della giunta della Regione Campania. Tra i temi del progetto di prevenzione previsto dal protocollo, c’è infatti il contrasto allo smaltimento illegale degli scarti di lavorazioni di prodotti contraffatti. Tra i presenti alla firma di oggi, anche il coordinatore dell’ufficio per il contrasto dei roghi dei rifiuti, Fabrizio Curcio.