E’ stata una mattinata di disagi per il trasporto pubblico su gomma a Napoli, a causa della mancata uscita di diversi autobus dal deposito di via Delle Puglie. Motivo la protesta degli autisti, che da tempo lamentano le cattive condizioni di pulizia dei mezzi. Così a non essere entrati in servizio sono state le linee urbane 116 – 151 – 154 – 158 – 173 – 175 – 177- 182 – 191 – 194 – 195 – 196 – 669 – R2 – R5. Gli autisti sono tornati a bordo solo ad avvenuta pulizia.

Le organizzazioni sindacali Usb, Orsa e Faisa Confail questa mattina hanno deciso di cessare qualsivoglia collaborazione che possa mettere in pericolo la propria incolumità e la salute pubblica – si legge in una nota – Sono settimane che sollecitiamo invano l’Anm e l’amministrazione comunale ad attuare un monitoraggio continuo sulle attività di pulizia, disinfezione e sanificazione a bordo dei mezzi pubblici e negli ambienti di lavoro a cui si aggiunge la mancata pulizia e bonifica dei condotti e dei filtri degli impianti di climatizzazione all’interno delle stazioni, sui mezzi pubblici, nei locali di lavoro e presso i box aziendali posti ai capolinea”.

I sindacati spiegano di aver denunciato “le inadempienze sul versante della pulizia giornaliera dei mezzi pubblici e del posto guida ad ogni cambio turno”, in una comunicazione inviata anche all’Ispettorato del lavoro, all’ASL, ai Carabinieri, alla Procura, al Comune, al Prefetto, alla Commissione e all’Osservatorio sul diritto di sciopero, auspicando che l’azienda convochi le parti sociali per garantire le condizioni minime di igiene e pulizia a bordo dei mezzi pubblici ed aree di lavoro nel rispetto del Dpcm del 26 aprile 2020 e del capitolato di appalto.