Sono gli ex senatori Salvatore Marano (Fi) e Antonio Milo (Fi, poi Gal) l’attuale capogruppo forzista nel Consiglio comunale di Napoli, Stanislao Lanzotti (commissario del partito per l’area metropolitana partenopea), il consigliere regionale Michele Schiano di Visconti (Fdi): sono solo alcuni dei nomi iscritti nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Napoli sul voto di scambio a Napoli per le elezioni comunali del 2016.

Gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari, firmati dai pm Maurizio De Marco e Henry John Woodcock, sono in tutto 27. Tra loro compaiono anche presunti appartenenti alla camorra, nei confronti dei quali vengono ipotizzati, a vario titolo, i reati di voto di scambio e ricettazione aggravati dalla finalità mafiosa.

A proposito dell'autore

Barbara Caputo

Post correlati