In buona compagnia” è il titolo del thriller sentimentale che Cristina Comencini, girerà a Napoli, interpretato da Giovanna Mezzogiorno e Vincenzo Amato, e prodotto dalla Lumiere. Il primo ciak sarà a fine gennaio, e vedrà coinvolto un cast internazionale. La pellicola sarà interamente ambientata nella città partenopea, e la narrazione si alternerà tra due diversi periodi storici: ambientata negli anni 90 con dei flashback negli anni 60. I set saranno allestiti a Nisida, Posillipo e Bagnoli.

Giovanna Mezzogiorno, è la protagonista del film che narra la storia di una donna italo-americana, napoletana per metà (nata da un padre statunitense, un alto ufficiale in servizio nella base Nato di Nisida, e da una madre partenopea). La donna, torna dall’America dopo molti anni, per la morte del padre, ripercorrendo così i luoghi della sua città ed il suo passato e incontra un uomo che crede di non conoscere, ma che invece l’aiuterà a ricostruire l’evento che l’ha allontanata dall’Italia. È un emozionante racconto avvolto dal mistero, come ha spiegato la regista.

La scelta di Giovanna Mezzogiorno in qualità di protagonista non è a caso, l’attrice, dotata di carisma e forte intensità, ha infatti un profondo legame con Napoli: il padre Vittorio, infatti, era originario di Cercola, dove di recente si è recata per inaugurare un teatro a lui dedicato. Anche i suoi ultimi due film: “La tenerezza” di Gianni Amelio e “Napoli velata” di Ferzan Ozpetek, sono stati girati nella città partenopea.