Niente da fare. Sul più bello, la squadra di Sarri viene meno, sconfitta dalla paura di volare ad alta quota, dalla sfortuna e dal solito Mazzoleni(primo gol di Destro in netto offside). A Bologna un pesante 3 a 2(secondo ko stagionale) che regala il primato ai neroazzurri di Mancini.
È mancata la mentalità vincente che non si acquisisce così da un momento all’altro, ma si conquista dopo anni di vittorie e grandi risultati(Juventus docet). Ad ogni modo il Napoli non ne esce ridimensionato e la reazione nel finale(seppur tardiva) fa ben sperare sulla vivacità e sul carattere della squadra che a tratti era sembrata troppo arrendevole e demoralizzata.
Il solito Pipita, dopo aver “tradito” i suoi mancando una clamorosa occasione ad inizio ripresa è riuscito in pochi minuti a riaccendere le speranze, complice sicuramente l’ingresso in campo di Mertens. Mister Sarri probabilmente è proprio sull’aspetto dei cambi che dovrà riflettere in questa settimana che porta al big match Napoli-Roma. Sia in mediana che in avanti infatti, andavano presi provvedimenti in anticipo, sostituendo lo stanchissimo duo Allan-Jorginho e levando dal campo uno sfortunato e impreciso Callejon(che a questo punto in fase offensiva inizia a diventare un problema).
Sul Bologna, a cui vanno fatti i complimenti, c’è poco da dire, i rossoblù(come sempre partita della vita per loro), da squadra di bassa classifica(come Atalanta, Verona, Carpi ecc.), puntano a risolvere le gare con il pressing, l’agonismo e la “cattiveria”. Dopo aver messo in difficoltà la Roma infatti, sono riusciti a mettere ko il super Napoli di quest’anno, confermando il trend storico negativo degli azzurri contro le piccole. Ottima la prova di giocatori come Diawara e Rizzo e il redivivo Mattia Destro.
Ora senza fare eccessivi drammi e soprattutto approfittando della poca pressione mediatica della prossima settimana(rispetto all’ultima vissuta da primatisti), bisogna riflettere sugli errori nella gestione del match, sull’approccio morbido alla gara e sulla solidità mentale del gruppo azzurro.

BOLOGNA-NAPOLI 3-2
BOLOGNA

Mirante, Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina, Taider, Diawara, Brienza, Rizzo, Destro, Mounier. All.Donadoni
NAPOLI
Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan, Jorginho, Hamsik, Callejon, Higuain, Insigne. All.Sarri
GOL: 14′, 59′ Destro, 21′ Rossettini(B), Higuain 87′,90′(N).

A proposito dell'autore

Giornalista pubblicista dal 2014, grande amante di calcio, sport in generale, musica e storia contemporanea, collabora con Napoliflash24 dalla sua fondazione(2013). Curatore dal 2013 delle Rubriche "Largo ai giovani" e "Mondo Ultras" su ilnapolionline.com. In passato ha collaborato con il magazine "Thetripmag.com", il blog "letteraturateatrale.it", il portale "Forumitalia" e inoltre ha ricoperto nel corso del biennio 2013/2014, il ruolo di addetto stampa dell'ASD Partenope Soccer.

Post correlati