Bob Dylan tribute band: Just like a woman-  Festa della donna 8 Marzo 2019 ore 21.00
Bob Dylan e il suo universo femminile: “un pianeta da esplorare …”
Je est un autre (Arthur Rimbaud)
Tentare di svelare le contraddizioni di Bob Dylan è opera ardua e spesso rivela  l’impossibilità di racchiudere questo artista in confini ben precisi.
Bob Dylan proviene da un sogno, è artefice di un continuo lavoro enigmatico ricco di immagini affascinanti che scaturiscono dalla terra, dal territorio americano sempre raccontato con profonda passione. E’ difficile capire  da dove abbia tratto la sua energia creativa . Sicuramente  anche dal suo essere androgino e quindi dalla sua parte femminile. La Neverending Dylan Groove  in questa serata celebrativa dell’8 marzo, vuole allora raccontare un altro Bob Dylan, quello delle esperienze amorose e delle donne ,da Suze- prima fidanzata nel 1964- alla moglie Sara , con cui è stato sposato fino al 1977.E lo fa attraverso alcuni dei piu’ bei versi dedicati a loro. Anche queste muse hanno contribuito alla assegnazione del premio Nobel. Riprendendo le immagini del biopic di Todd Haynes ” I’m not there” attraverso la grande interpretazione di Cate Blanchett la nostra Band vuole descrivere quanto,forse,
Il Bob Dylan più vero possa essere una donna!
Palazzo Venezia – Ore 21.00
Info e prenotazioni: 081 5528739


il fiume di rose  _  come il Giorno/come la Notte

doppia performance d’arte di Rita Esposito a cura di Daniele Galdiero

come il Giorno: 8 marzo 2019 dalle ore 10.30 alle ore 13.00 presso il Museo Nazionale di San Martino

Largo S. Martino, 5, 80129 Napoli

Ingresso gratuito

come la Notte: 8 marzo 2019 dalle ore 18.00 alle ore 19.45 presso la Galleria d’arte  “Al Blu di Prussia

Via Gaetano Filangieri 42, 80121 – Napoli

Ingresso gratuito


Al museo Madre: ingresso gratuito e una performance collettiva

Per la Giornata internazionale della donnal’8 marzo il Madre riserva l’ingresso gratuito al pubblico femminile e presenta le opere realizzate nel corso del workshop MeM – Me e Madre, tenuto dall’artista Silvia Capiluppi in collaborazione con T.A.NA. Terranova Arte Natura ArtStudio’93, nell’ambito di Io sono Felice!, il progetto didattico ideato e prodotto dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee.

Alle 10.00 le partecipanti al laboratorio si collegheranno con la Cavallerizza del Castello di Vigevano e con i rappresentanti della Cooperativa sociale KORE Onlus, che si occupa, tra l’altro, di violenza sulle donne, per una riflessione condivisa e la presentazione dei rispettivi progetti.

Dalle 11.00 una performance collettiva coinvolgerà tutti i visitatori del museo: saranno esposti i lenzuoli su cui donne, ragazze, bambini, assieme a tanti uomini, adolescenti e studenti, oltre alle dirigenti della squadra femminile Amatori Napoli Rugby, hanno impresso i propri nomi mediante la pratica del ricamo, ritenuta da Capiluppi una forma di meditazione.

Tante le associazioni e i singoli visitatori che hanno risposto alla proposta del “lenzuolo sospeso”, con cui Silvia Capiluppi ha voluto estendere il progetto del workshop: ogni cooperativa ha portato “in dote” il proprio lenzuolo, iniziando a ricamarlo al Madre. L’azione è destinata a proseguire poi presso la sede di ciascuna associazione e ciascuna casa, dando vita a una tessitura sociale diffusa che si concluderà durante gli Happy Earth Days 2019.


Venerdì 8 marzo, alle ore 18:30, al Mondadori Bookstore di Castellammare di Stabia (via Santa Maria dell’Orto,35) per festeggiare la Festa della Donna, la giovane esordiente Valeria Cimmino presenta il suo libro Gemma – Storie di piccole e grandi donne edito da Iuppiter Edizioni. Con l’autrice intervengono il giornalista Pierluigi Fiorenza e l’editor e sceneggiatore Maurizio Fiume. Letture di Anna Spagnuolo. Il libro ha ottenuto il Premio Nuove Opere, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

 Il libro. Sulla scia del filone narrativo al femminile portato alla ribalta dall’Amica Geniale, Valeria Cimmino, giovane autrice napoletana, ci parla del suo primo libro, Premio Nuove Opere (con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”), pubblicato da Iuppiter Edizioni. Violante, Paolina, Adelaide, Sarah e la stessa Valeria sono solo alcune delle donne che tra atmosfere oniriche, gesti quotidiani ed eventi inaspettati popolano le pagine di questo libro singolare. Donne alle prese con gioie e dolori.Tutte diverse tra loro. Tutte alla ricerca dell’amore, della felicità, di un posto nel mondo. Donne che sognano. Donne che vogliono realizzare le proprie ambizioni. Anche a costo della propria vita. Anche a costo di mostrare sentimenti perfidi e meschini. Donne mai banali. Per chi ama narrazioni al femminile troverà in questo volume atmosfere da amica geniale, rivisitate con lo sguardo di una trentenne dei nostri giorni nei racconti di Gemma – storie di piccole grandi donne, della giovane esordiente napoletana Valeria Cimmino.

L’autore: Valeria Cimmino è nata nel 1987 a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli. Diplomata al liceo classico, sta per laurearsi in Beni Culturali. Ha studiato recitazione e ha avuto alcune esperienze al cinema e al teatro. Ama l’arte, la letteratura, il cinema e viaggiare. Sogna sin da bambina di diventare una scrittrice e Gemma – Storie di piccole e grandi donne è il suo primo libro.


Venerdì 8 Marzo, alle 18, in occasione della Festa della Donna, nel nuovissimo e accogliente Dopoteatro, a due passi da piazza Dante, si terrà la presentazione del libro Phula (ed.Bagarì). Nella lingua punjabi, phula significa “fiore”. Phula è un libro dedicato alle donne ed è una raccolta di illustrazioni di scene floreali: il fiore come chiave di tutto, armonia e vita stessa. Ideato da due giovani studentesse dell’Accademia delle Belle Arti, Eleonora Castagna e Michela Citro, Phula è anche un progetto dedicato alla condivisione che lascia spazio alla libera interpretazione con accanto un concorso dove chi ha potuto e voluto ha partecipato con l’invio di una immagine.

Phula è un viaggio assieme leggero e coinvolgente nell’immagine, per riscoprire il valore del senso di meraviglia e quel complesso di sensazioni soggettive che danno valore prettamente personale all’opera. È un tentativo di restituire all’arte il suo potere di risvegliare consapevolezze e capacità sopite grazie al potere evocativo delle figure.


8 marzo 2019 – ore 16.00 Museo MANN Sala del Toro Farnese:

Maurizio MolinariPerchè è successo qui. Viaggio all’origine del populismo italiano che scuote l’Europa – Edizioni La Nave di Teseo.

Il volume, edito da La nave di Teseo,  sarà presentato presso la Sala del Toro Farnese al Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Il dibattito sarà introdotto dai saluti di Marco Salvatore, alla guida della Fondazione Salvatore, di Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Paolo Giulierini, direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli e Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II e Presidente della Crui.

Oltre all’autore interverranno: Massimo Adinolfidocente di Filosofia Teoretica presso l’Università di Cassino, Gennaro Carillo, docente di Storia del pensiero politico presso l’Università Suor Orsola Benincasa e Federico Monga, direttore del quotidiano Il Mattino.