Le partite dopo la sosta si sa, sono sempre una grossa incognita, ma quest’anno, come lo scorso anno a Cesena, gli azzurri portano a casa tre punti d’oro contro un ostico Toro e restano in piena corsa per il primo posto, nonostante i risultati delle altre e l’incredibile mediocrità dell’arbitro Marco Di Bello. L’arbitro brindisino, da due anni in serie A, dimostra di non essere assolutamente all’altezza e alla mezz’ora del primo tempo, assegna un rigore completamente inesistente alla squadra dell’ex Ventura, per un presunto intervento irregolare di Ghoulam(autore comunque di una brutta prova) su Peres. Tanti gli sbagli, pochi i cartellini ai granata e incomprensibile l’espulsione nella ripresa di mister Sarri che si è giustificato così: “Mi sono fatto espellere per andare a fumare!”
Il sogno continua dunque, sempre a meno uno dalla fortunatissima Inter di Mancini, a pari punti con la Viola e a più due sulla Juve. Si inizia con il botto, come si era finito, ma attenti nelle valutazioni e nella considerazioni finali: Il Napoli, complice appunto la sosta, è apparso leggermente sotto tono(scarsa la condizione atletica degli uomini in retroguardia), molto poco cinico in area di rigore(nei primi 16’infatti si poteva realizzare un doppio vantaggio) e per buona parte della gara non è riuscito ad imporsi a centrocampo(purtroppo non esiste un vero vice Allan).
Tra le note positive, i leggeri miglioramenti di Mirko Valdifiori, la grande grinta che continua a caratterizzare il gruppo(ieri Reina, Albiol e Hamsik su tutti) e l’incredibile gol di Lorenzo Insigne: Su assist di Callejon, al quarto d’ora del primo tempo, il talento di Frattamaggiore con un pallonetto d’esterno a scavalcare Padelli, realizza il gol del vantaggio che si candida immediatamente a diventare uno dei gol più belli della stagione in corso.
La prima vittoria del 2016 è sicuramente dedicata a tutti coloro che rosicando, criticano le nostre esultanze(dai Boban dai!), a chi si è congelato sugli spalti, a tutto il popolo azzurro che può continuare a sognare e alla memoria del grande e indimenticato Pino Daniele!
Ora testa subito alla difficile trasferta di Frosinone(domenica prossima ore 15:00), senza distrazioni, senza pensare al mercato e puntando alla vetta!

NAPOLI-TORINO 2-1
NAPOLI

Reina, Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam, Hamsik, Valdifiori, David Lopez, Insigne, Higuain, Callejon. All.Sarri
TORINO
Padelli, Bovo, Glik, Moretti, Peres, Acquah, Vives, Baselli, Molinaro, Quagliarella, Belotti. All.Ventura
GOL: 16’Insigne(N), 33’Quagliarella rig.(T), 40’Hamsik(N).

A proposito dell'autore

Giornalista pubblicista dal 2014, grande amante di calcio, sport in generale, musica e storia contemporanea, collabora con Napoliflash24 dalla sua fondazione(2013). Curatore dal 2013 delle Rubriche "Largo ai giovani" e "Mondo Ultras" su ilnapolionline.com. In passato ha collaborato con il magazine "Thetripmag.com", il blog "letteraturateatrale.it", il portale "Forumitalia" e inoltre ha ricoperto nel corso del biennio 2013/2014, il ruolo di addetto stampa dell'ASD Partenope Soccer.

Post correlati