I timori del Corona virus, non sono riusciti a spegnere lo spirito e l’atmosfera magica del Carnevale di Venezia, nel corso del quale hanno sfilato in tantissimi per partecipare al concorso che premia le maschere più belle del Carnevale.

Il riconoscimento nella sezione della “Maschera più bella” è andato domenica alle “Ceramiche di Capodimonte, interpretato da due bambini napoletani dell’associazione “Borboni si nasce di soli 12 anni, Chiara Esposito e Riccardo Baratti.

La giuria ha apprezzato l’originalità dell’idea, la finezza dei tessuti e l’aver presentato un prodotto così particolare e noto in tutto il mondo.

Nel 1743Napoli, nei primi anni della nuova dinastia borbonica, il re Carlosua moglie, la regina Maria Amalia di Sassonia fondano all’interno della famosa Reggia di Capodimonte, oggi Museo, la Real Fabbrica dando inizio ad una tradizione che non è mai finita.