Torna la nostra rubrica sulla storia del Calcio Napoli. Riprendiamo dalla stagione 86/87, il campionato più lungo e più esaltante della storia del club, il campionato della terza Coppa Italia e del primo tricolore azzurro.  La formazione tipo di quell’anno era composta dai seguenti undici: Garella, Bruscolotti, Ferrara, Bagni, Ferrario, Renica, Romano, De Napoli, Giordano, Maradona, Carnevale(qui sotto in foto).

Napoli 1986-87

Il Napoli del primo scudetto era il Napoli dei napoletani, ben 7 in squadra, guidati del bresciano Ottavio Bianchi che dopo l’impresa resterà per sempre legato alla storia azzurra. Tanto per cambiare anche quell’anno la partita delle partite è contro la Juve: Il 9 novembre si gioca al Comunale di Torino contro i bianconeri dell’ex Rino Marchesi. Succede tutto nella ripresa: Laudrup porta in vantaggio i padroni di casa, ma la grinta dei “gregari” azzurri guidati dal pibe de oro, riesce nella rimonta, pareggia Ferrara e un minuto dopo Giordano raddoppia. Ci pensa poi il casertano Giuseppe Volpecina (qui sotto in foto), allo scadere, a mettere il sigillo sulla vittoria, vittoria che significa sorpasso.

Volpecina

La partita scudetto nonostante la forza del Napoli e il talento di Maradona, resta aperta fino alla fine: A 8 giornate dal termine l’Inter con gol di Bergomi, sconfigge gli azzurri e si porta a meno 3 dalla vetta.
Alla penultima giornata c’è Napoli-Fiorentina al San Paolo, gli uomini di Bianchi con Inter e Juve alle costole, sono costretti alla vittoria, per non rischiare di giocarsi tutto ad Ascoli all’ultima di campionato.
Inaspettatamente però, il 10 maggio 87, in soccorso del Napoli arriva l’interista Ferri che con un’autorete contro l’Atalanta, condanna i suoi alla sconfitta, il Napoli pareggia 1-1 contro i viola (Carnevale e gol straordinario di un giovanissimo Roby Baggio) ed è finalmente campione d’Italia.

napoli-scudetto

In città esplode irrefrenabile la gioia, Maradona è riuscito a compiere il miracolo, in un campionato difficilissimo, contro Inter, Juve, Milan e altri squadroni. Gli azzurri quell’anno vinceranno anche la coppa Italia (qui sotto in foto), nel doppio confronto finale contro gli orobici: coccarda e tricolore, come fino ad allora solo Toro e Juve erano riusciti a fare.

N_87_c_i

Sono ancora indelebili nel cuore e negli occhi di tutti, le immagini del primo scudetto napoletano, anche a 29 anni di distanza, con la città dipinta di azzurro, sciarpe e bandiere tricolore in ogni vicolo, ogni piazza e ogni palazzo della città.
Per oggi chiudiamo qui, amici lettori. Ma voi continuate a seguirci e se volete, consultate tutte le vecchie puntate della rubrica cliccando qui:

Leggi la storia del Calcio Napoli cliccando qui 

A proposito dell'autore

Fabio Ferraro

Giornalista pubblicista dal 2014, grande amante di calcio, sport in generale, musica e storia contemporanea, collabora con Napoliflash24 dalla sua fondazione(2013). Curatore dal 2013 delle Rubriche "Largo ai giovani" e "Mondo Ultras" su ilnapolionline.com. In passato ha collaborato con il magazine "Thetripmag.com", il blog "letteraturateatrale.it", il portale "Forumitalia" e inoltre ha ricoperto nel corso del biennio 2013/2014, il ruolo di addetto stampa dell'ASD Partenope Soccer.

Post correlati