Sono circa 800 i metri cubi di inerti, prelevati con un escavatore, dall’alveo del fiume Sabato nel Comune di Petruro Irpino, nell’avellinese. I Carabinieri della Stazione Forestale di Avellino, hanno deferito alla Procura della Repubblica di Benevento, per reati ambientali, gli amministratori di due società.

Il materiale è stato prelevato illegalmente dal greto del fiume, stoccato in un piazzale adiacente e pronto per essere trasportato e depositato in fondi privati limitrofi al fiume. Sottoposto a sequestro sia il materiale, il cui valore stimato è di circa 30mila euro, che il varco creato per l’accesso al fiume. I due imprenditori sono ritenuti responsabili dell’estrazione abusiva di materiale lapideo inerte.