Si terrà martedì 5 giugno 2018 la presentazione del libro ‘Anche le cicale sanno contare‘ dei federiciani Guido Trombetti Carlo Nitsch.

Alla conversazione sul volume, della Salerno Editrice, interverranno Francesco De GiovanniGaetano Manfredi, Matteo Palumbo coordinati da Andrea MazzucchiLuca De Fusco porterà il suo saluto.

L’appuntamento è alle 17.30 nell’Aula Magna del Centro Congressi federiciano di via Partenope, 36, a Napoli.

‘Anche le cicale sanno contare‘ nasce dalla domanda se è possibile parlare di matematica con un linguaggio semplice e che attragga il lettore non esperto.

L’idea è di suscitarne la curiosità procedendo come in un racconto. E quindi: le cicale introdurranno l’idea della matematica come linguaggio universale e del numero primo come entità che prescinde dall’ingegno umano. E poi Fermat ed Eulero, fino ad arrivare al progetto GIMPS Great Internet Mersenne Prime Search.

Un po’ di storia della crittografia dai Romani fino alla Seconda guerra mondiale e le nozioni di chiave pubblica e chiave privata che ricorrono quotidianamente nell’era informatica, tra email, app di messaggistica, home banking.

Zenone con il suo paradosso di Achille e la tartaruga e per finire, tra un racconto di Buzzati ed alcune celebri terzine di Dante, matematica e letteratura si incontreranno, a dimostrazione del fatto che anche i poeti sanno contare.

Guido Trombetti è professore di Analisi Matematica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Già Magnifico Rettore presso la stessa Università, è giornalista pubblicista ed autore di romanzi e monografie a carattere divulgativo.

Carlo Nitsch è professore di Analisi Matematica presso la Federico II. Nel 2008 è stato insignito del premio ‘Carlo Miranda’ per i suoi contributi nell’ambito della teoria delle equazioni alle derivate parziali e del calcolo delle variazioni.