Visto che da tre mesi mi sono trasferita in Veneto ho deciso di fondere la cultura culinaria campana con un must della nostra cucina con la cultura culinaria veneta con un evergreen della loro cultura… ed ecco nascere questa ricetta!!! Ho acquistato un panetto di polenta già cotta che qui è facilmente reperibile in tutti i supermercati ed ho sfoderato una confezione di friarielli arrivata col famoso pacco da giù…. Ho cucinato i friarielli soffriggendoli in abbondante olio, aglio e peperoncino e li ho lasciati cuocere bene. Ho tagliato il panetto di polenta in fettine spesse circa mezzo centimetro e le ho abbrustolite una decina di minuti su una padella antiaderente senza olio, li ho girati un paio di volte per lato e quando hanno iniziato a formare una crosticina bella scura ho impiattato il tutto componendo il capolavoro che vedete in foto.

Ovviamente se doveste avere difficoltà a trovare il panetto di polenta precotto, anche se vi assicuro che io l’ho visto spesso anche a Napoli, potete prepararlo facilemnte in casa vostra utilizzando 800 ml di acqua (controllate comunque la proporzione che riporta la confezione della marca che avete acquistato) 200 grammi di farina di mais per polenta rapida, un cucchiaino di sale e 2 cucchiai di olio evo. In una pentola antiaderente mettete a bollire l’acqua salata, una volta ottenuto il bollore aggiungete i due cucchiai di olio  e versate a pioggia i 200 grammi di polenta mescolando continuamente con una frusta per evitare la formazione di grumi,  continuate a mescolare la polenta con un cucchiaio di legno e quando si staccherà dai bordi sarà cotta.  Versate la polenta in un contenitore quadrato e lasciatela riposare almeno 4 ore.

Che dire credo che la mia fusione regionale sia stata un successo!!!

Xo Xo Vigan Vì Vì