Un sabato di fuoco quello che vede affrontare Napoli e Roma al San Paolo, vuoi per la rivalità storica tra le due squadre e quella acerrima tra le due tifoserie negli ultimi anni, vuoi per l’importanza ai fini della classifica in campionato e vuoi per la partita che precederà questo scontro serale e cioè Lazio – Juventus! Nonostante la giornata piovosa e caratterizzata da una insolita nebbia ci sarà una cornice di tutto rispetto, è ovvio che il traguardo finale si avvicina sempre di più e i tifosi non vogliono far mancare il loro sostegno: saranno almeno 45 mila le unità presenti nell’impianto di Fuorigrotta.
Gara dal pronostico chiuso secondo i bookmakers e la maggior parte degli addetti ai lavori, troppa la differenza in questo periodo storico del torneo tra le due formazioni: il Napoli non stiamo neanche a dirlo sta facendo un cammino pazzesco, record su record sbriciolati e dieci vittorie consecutive incamerate, i giallorossi invece si sono smarriti negli ultimi mesi dopo una buona partenza complice anche la disastrosa gestione societaria durante la sessione invernale di mercato (Emerson ceduto al Chelsea insieme a Dzeko che però fa retromarcia per mancato accordo con la società londinese tornando nella capitale trasformato in maniera negativa). Starà al Napoli confermare il magic-moment ed evitare cali di concentrazione o addirittura sottovalutare un test tutt’altro che semplice: siamo però sicuri che Maurizio Sarri ha già lavorato nella testa dei suoi uomini e si vedrà una squadra con la solita intensità ed unione di intenti; quello che manca alla Roma dove uomini chiave, soprattutto a centrocampo, sembrano andare a giri ridotti, Nainggolan Strootman su tutti.
Sarri che schiererà con ogni probabilità quella che potremo definire tranquillamente la formazione-tipo, ha un unico dubbio relativo alle condizioni di Hamsik, colpito da una fastidiosa influenza; non dovesse essere al 100% il capitano sarà rimpiazzato, se così si può dire, da Piotr Zielinski, un fenomeno che sembra aver finalmente intrapreso la strada della continuità e consapevolezza nei propri mezzi. Si spera che per le 20:45 possano attenuarsi le precipitazioni e che il manto erboso possa tenere in modo da non ostacolare quello che si prospetta un vero spettacolo: i risultati di questa 27esima di Serie A potrebbero indirizzare decisivamente le sorti del campionato, c’è da viverla tutta.
Siamo pronti!