Non solo pneumatici: tutto quello che dovete sapere su Pirelli 1900 di Tecnorib

Se pensavate che società milanese dalla P lunga si occupasse solo della produzione di pneumatici, siate pronti a ricredervi!

Il Gruppo Pirelli, guidato dal CEO Marco Tronchetti Provera, notoriamente appassionato di vela e di competizioni, è infatti famoso anche nel settore della nautica, proprio per la produzione di fantastici maxi-gommoni super accessoriati, che ogni anno fanno attendere la loro uscita a tutti gli armatori e appassionati del settore.

Il nuovo Pirelli 1900

L’ultimo prodotto della casa, nuovamente commissionato a Tecnorib portando avanti e facendo onore a una partnership che va avanti proficuamente ormai da 10 anni, è il Pirelli 1900, un gommone che supera per grandezza e prestazioni i modelli precedenti, rivisitandoli e migliorandone le caratteristiche per soddisfare le esigenze del futuro armatore.

Già proprietario di un maxi-yacht e del precedente modello Pirelli 1400, la richiesta del committente era di poter disporre di un maxirib dotato di una buona abitabilità interna e di grandi spazi, di prestazioni e potenza invidiabili e, al tempo stesso, di una gestione semplificata.

Per soddisfare tutte queste esigenze, per la realizzazione di questo nuovo gioiello, il brand milanese e Tecnorib hanno deciso di affidarsi al supporto del Mannerfelt Design Team, uno studio di esperti che ha maturato una grande esperienza nel settore, anche nella creazione di modelli da competizione. I designers del team hanno quindi deciso di partire dalla linea del precedente modello, il Pirelli 1400, e di reinterpretarne lo stile, attenendosi sempre al design caratteristico dei gommoni Pirelli.

Il risultato è un maxi-gommone di nuova generazione, che ha sorpreso tutti nei primi test di prova creando una grande aspettativa, e che è stato presentato ufficialmente al più importante salone nautico a livello europeo, ossia il Cannes Yacht Festival, che si è svolto dal 12 al 15 settembre 2017.

Ormeggiati in banchina al suo fianco erano presenti anche i modelli storici di Tecnorib, ossia Pirelli 880, 1100 e l’ultimo 1400, e da questa parata è stato possibile cogliere l’evoluzione di queste produzioni nel corso del tempo e i progressi fatti dal Gruppo dal punto di vista del design, dei materiali e delle prestazioni.

Comfort e prestazioni

Come richiesto dal futuro armatore, Il nuovo Pirelli 1900 si caratterizza per un’ottima abitabilità in crociera, grazie al maggior spazio dedicato alla creazione di spazi comuni per la vita sociale a bordo.

Pur non essendo una barca da competizione, Pirelli 1900 è dotata di una carena studiata per garantire prestazioni elevate. Inoltre, mentre all’esterno le linee restano quelle classiche di Tecnorib, con a prua il grande prendisole e a poppa l’hardtop in carbonio che si allunga verso la zona del pozzetto, che si presta a molte personalizzazioni, gli interni si caratterizzarono per gli spazi ampi e accoglienti.

Questi si articolano in due grandi cabine con altrettanti bagni, anche se è possibile prevederne una terza per l’equipaggio, disposte attorno a una zona living centrale, dotata di cucina, tavolo e dinette, eventualmente trasformabile in un posto letto aggiuntivo.

A prua si trova la zona armatoriale, con letto matrimoniale e bagno esclusivo, mentre a poppa si trova una cabina per gli ospiti, un gavone tecnico e un altro bagno, pensato anche come day-toilette.

Per quanto riguarda gli interni e l’ambiente sottocoperta, agli armatori e all’equipaggio è garantito il massimo comfort, grazie alle linee eleganti e essenziali degli arredi, che accostano legni detonalizzati, laccatture a effetto metallico e morbidi tessuti, a seconda che vi troviate nella zona giorno o in cabina.

Lo stile e il design del Gruppo della Bicocca si riconosce in queste linee pulite e essenziali, e anche materialmente nell’impronta degli pneumatici Pirelli disegnata sui tubolari del gommone, che, per restare nel tema, ricopia il battistrada del modello Cinturato Blue Wet, utilizzato nelle competizioni e perfetto per affrontare le più estreme condizioni di bagnato, veramente estreme quando si va per mare.

Un po’ di numeri

Ma vediamo quindi i numeri che caratterizzano questo gioiellino: il Pirelli 1900 vanta 18,5 metri di lunghezza e 5 metri di larghezza, per 16 tonnellate di dislocamento, tutto sommato nemmeno troppe considerati gli ampi spazi a bordo.

La motorizzazione del super gommone è stata affidata a due motori MAN da 800 cavalli ciascuno, studiatamente accoppiati con trasmissioni a eliche di superficie Top System T65.

Grazie a questa potenza, nonché allo scafo in infusione e all’hardtop in carbonio, che risulta quindi più leggero e consente di abbassare il baricentro dello scafo migliorando le performance dell’imbarcazione, la nuova ammiraglia Pirelli 1900 può raggiungere la velocità massima di 45 nodi, con una velocità di crociera a 30 nodi.

Inoltre, come richiesto dall’armatore, la gestione e la guida risulta semplificata e agevole, grazie alla presenza del joystick di comando e del trim automatico, che riporta il volante al centro nel caso per qualsiasi motivo venga lasciato, per garantire una maggiore sicurezza e stabilità.

Questa nuova creazione Tecnorib è già stata assegnata, ma se foste curiosi di sapere il suo valore, sappiate che il prezzo di mercato si aggira attorno a 1.350.000 euro, iva inclusa.