Sarà Rosaria Troisi la madrina della stagione teatrale “Frontiere 2018/2019” del Teatro Rostocco di Acerra. Il 14 ottobre, alle 18:00, al civico 124 di Corso Italia, Rosaria, sorella dell’attore e regista Massimo Troisi, inaugurerà la Sala Minollo, un nuovo spazio polifunzionale in aggiunta alla sala principale, che ospiterà i laboratori per gli attori in erba e che, durante gli spettacoli, si trasformerà in ludoteca gratuita per permettere alle coppie che hanno figli piccoli di poter assistere alle messe in scena. Dopo il taglio del nastro, Rosaria incontrerà il pubblico del Teatro Rostocco, cui presenterà il libro “Oltre il respiro“, dedicato al fratello e scritto con Lilly Ippoliti per le edizioni Iacobelli. Dialogheranno con l’autrice, la giornalista Caterina Vesta, il giornalista e pubblicitario Claudio Lombardi e il direttore artistico del Teatro Rostocco, Ferdinando Smaldone. «”Oltre il respiro” è un libro prezioso, delicato – dichiara Smaldone –, scritto sottovoce. Non è un testo romanzato, piuttosto un album di famiglia che illumina l’uomo, prima ancora che l’attore e il regista, di luce poetica». Dopodiché, anche alla presenza delle autorità locali, sarà ufficializzata la stagione teatrale “Frontiere”, con tanti artisti che riveleranno curiosità e anticipazioni sugli spettacoli e sulle performance in cartellone. Tra loro, Aldo Rapè, Giovanni Meola, Francesco Sisto, Roberto Giordano, Federica Aiello, Luca Rossi, Giovanni Block, i protagonisti di Aderenze Teatrali. Il viaggio verso e da “Frontiere” partirà il 20 e il 21 ottobre, con il recital di e con Lalla Esposito “Nino”, dedicato all'”Amico magico” di Nino Rota. Esposito sarà accompagnata dal maestro Antonio Ottaviano.

Teatro Rostocco – Direzione artistica: 347920 4605