LillyBot 2.0 è un dispositivo automatico per coltivare micro-alghe commestibili in ambiente domestico, il progetto presentato al Maker Faire 2014 a Roma dall’architetto Cesare Griffa ,è una fabbrica personale di micro-alghe ecologica per la consumazione di una fonte nutrizionale completa ,che cresce a tassi elevati attraverso la fotosintesi, inoltre fissa la CO2 e produce O2.
LillyBot 2.0 è composto da un telaio acrilico contenente un serbatoio con una soluzione di microalghe, il sistema di controllo elettronico e idraulico è basato sulla scheda Arduino Uno.
La spirulina è considerata un alimento sano che contiene tutti gli aminoacidi, omega 3 ed è una proteina completa. I suoi tassi di crescita sono molto veloci perché quasi il 100% delle sue cellule partecipano al processo di crescita, a differenza organismi verdi più complessi.

Di seguito l’intervista a Matteo Amela

“Quest’alga in particolare è spirulina, di solito noi coltiviamo clorella, ma questa è più facile da far crescere, e oltre a migliorare la qualità dell’aria ha applicazioni architettoniche, in questo bio digestore si formano alghe e si può produrre biogas con cui produrre energia elettrica, questo modello non produce energia elettrica ma produce aria pulità poiché assorbe anidride carbonica e rilascia ossigeno, si filtra questa spirulina in polvere che è un prodotto di erboristeria eccellente e anche costoso, invece in questo modo si produce automaticamente da casa.
Il progetto è totalmente Open Source, attraverso il sito cesaregriffa.com è possibile scaricare i file da taglio per costruirsi il coltivatore di alghe domestiche, e serve a far avvicinare l’umanità al concetto di alga con tutte le sue accezioni, quindi per il suo utilizzo alimentare, farmaceutico, nutracetico ed energetico”.

Video di Vincenzo Barbato

A proposito dell'autore

Naples, Italy
Google+

Diplomato presso un liceo scientifico e laureando in scienze della comunicazione, mi occupo di scrivere articoli scientifici, condurre podcast radiofonici, organizzare gruppi di persone per il conseguimento di progetti, fare da relatore su tematiche come Open Source e tecnologie positive per la società umana, ho realizzato una stampante 3D ed ora mi occupo di elaborare per conto di altri campagne di crowdfunding e mi sto specializzando nel settore dell’E-Learning.

Post correlati