I bagnini salvano la vita, in questo caso è stato un cane “bagnino” a salvare una bambina. Intorno alle ore 12, a Palinuro due bambine di Napoli stavano facendo il bagno non distanti dalla riva insieme al padre, quando sono state separate dal genitore da una forte ondata. L’uomo ha tentato di salvarle ma è riuscito a raggiungere solo la più grande, mentre la piccola, Caterina, di 8 anni è stata trasportata al largo dalla corrente. Ma niente paura! Ben presto Lux, un cane labrador che fa parte dell’unità cinofila operativa della Scuola italiana cani salvataggio, in servizio di pattugliamento con la sua conduttrice, è arrivato correndo e si è tuffato con la donna.

Così il cane e la sua operatrice, hanno raggiunto la bimba legandola alle maniglie della speciale imbracatura indossata da Lux che grazie alle sue potenti zampe l’ha portata in salvo sulla spiaggia dove Caterina ha potuto riabbracciare la sua famiglia ed il nostro eroe a quattro zampe è stato accolto da un caloroso applauso. La bimba, vincendo la sua paura per i cani ha voluto abbracciare il suo salvatore, dopo aver calmato il suo pianto.

«Non eravamo mai riusciti a farle vincere la diffidenza verso i cani, – ma da oggi sarà tutto diverso». Hanno sottolineato i genitori. Questa non è una nuova esperienza per il cane Lux nel passato ha già salvato altre persone dall’annegamento. La Scuola italiana cani salvataggio sta attualmente operando su tutto il territorio nazionale con oltre 350 Unità cinofile altamente addestrate per la protezione della vita umana in mare.

simona caruso