Benvenuti alla prima puntata di Literamovie, la nuova rubrica di Napoliflash 24 ideata Caterina Romano alias Teacher Cate

   Prima Puntata

Leggere un libro è una delle cose più belle della vita. Leggere  anche per pochi minuti al giorno, regala una sensazione di benessere. La letteratura di ogni stile e secolo  ci offre sempre qualcosa di unico. Se ci abituiamo a prendere questa sana abitudine i libri entrano a far parte della nostra vita e ci aiutano a vivere meglio.
Quasi tutti i classici della letteratura sono arrivati sugli schermi. Tra le fonti letterarie più apprezzate da registi e sceneggiatori vanno ricordate in particolar modo le opere di W. Shakespeare.
Per questo sarebbe troppo facile per me e scontato per voi, parlare di un film che ha per oggetto un’opera di Shakespeare.  Io invece voglio proporvi qualcosa che non vi aspettereste mai: “Beowulf”
Ma che roba è? E’ roba che  solo uno studente di anglistica non  ignora!
Ebbene, da oggi anche voi saprete che Beowulf  è il primo poema epico nato in terra britannica, composto più o meno nel  sesto secolo  e messo su carta intorno all’anno Mille.
Potete procurarvelo,  leggerlo, e magari scoprire che è un testo ricchissimo di motivi di interesse.
Vi consiglio tassativamente di vedere il  film in lingua originale con i sottotitoli e mettere alla prova il vostro inglese. Imparare l’inglese con i film è possibile ma bisogna farlo nel modo giusto.

libri ok

Istruzioni per l’uso

Per prima cosa guardate il film con i sottotitoli in inglese per  capire il senso generale.
Guardate il film una seconda volta, sempre con i sottotitoli.
Questa volta però concentratevi  maggiormente su quello che dicono i personaggi.
Prestate attenzione alla scelta delle parole. Mettete in pausa quando vi va. Dopo aver messo in pausa prendete una parola che avete letto nel sottotitolo. Provate ad elencare ad alta voce tutte le parole che sapete  correlate a quella che avete preso, anche quelle che non sapete.
La terza volta , infine, guardate il film senza sottotitoli e concentratevi sulle azioni e sulle espressioni dei personaggi. Basandovi sui comportamenti dei personaggi potrete  dedurre i significati e gli usi delle parole che non capite o che ancora non conoscete.

rsz_leggenda

Beowulf: la trama

Il poema si svolge in Scandinavia. Racconta la storia di un eroe chiamato Beowulf  nativo della Geatland. L’eroe diventa famoso perchè aiuta il re dei Hrothgar a liberarsi di un mostro, chiamato Grendel, che minaccia il suo regno e tutti gli abitanti. Beowulf deve  uccidere  anche la madre di Grendel che vuole vendicarsi della morte del figlio. Dopo questi due atti di eroismo, Beowulf ritorna al suo paese di origine e diventa re del suo popolo. La seconda parte del poema si svolge molti anni dopo. Beowulf ormai è vecchio, ma non ha perduto la sua indole valorosa. Stavolta si imbatterà in un drago molto pericoloso. Beowulf naturalmente vicerà. Ucciderà il pericoloso drago, ma durante la dura lotta rimarrà ucciso a sua volta.
E’ curioso notare come, il primo poema epico della letteratura inglese sia in realtà costituito da personaggi “stranieri”. Neanche uno è inglese!

Questo poema è stato paragonato, (nonostante li separino anni e diverse generazioni di opere letterarie ),  a “The lord of the ring” – Il Signore degli Anelli.
Entrambe le opere parlano dell’eterno conflitto tra il bene e il male

Sondaggio

E voi , quali sono le qualità che pensate debba possedere un eroe ?
Da bambini avevate un eroe? Chi era?
Scrivetemelo sulla pagina.
Verrà scelto  Il commento più interessante che  apparirà nella seconda puntata di Litermovie.

Siamo finalmente giunti alla parte “movie.”

thVNTIRQB2

Sheda film    

Ci sono diverse versioni di Beowulf.  Io vi consiglio di procurarvi la versione in inglese del film di Zemeckis.

Titolo Originale: Beowulf ( Il film, tratto dal poema epico più antico mai scritto in lingua inglese)

Regia di Robert Zemeckis

Soggetto e Sceneggiatura di Roger Avary, Neil Gaiman

Attori protagonisti: Chris Coppola, Brendan Gleeson, Crispin Glover, Anthony Hopkins, Angelina Jolie, Dominic Keating, Alison Lohman, John Malkovich, Robin Wright Penn, Ray Winstone, Ric YoungDirettore della Fotografia:Robert Presley. Montaggio di Jeremiah O’Driscoll. Colonna Sonora di Alan Silvestri

USA  Anno 2007, durata:113

Genere fanta-horror di originale potenzialità tecnologica

Riassunto della Trama: un eroe avanza proclamando la sua fama e il suo onore: Beowulf. Annientatore di mostri, difensore del regno, ucciderà la vorace belva che sta devastando la terra dei vichinghi pretendendo oro e il trono come ricompensa. Ma alla fine la sua sfrenata ambizione esigerà un terribile dazio… (Tratto da latelanera.com)

Differenze tra film e libro

Nel film le cose mantenute uguali all’opera originale sono  The hero e l’Antihero
Se Beowulf è l’eroe, Grendel è l’antieroe ossia l’antitesi perfetta di ciò che è un guerriero classico.
Infatti non ha armi, mentre in genere un guerriero che si rispetti l’arma ce l’ha.
E’ isolato, non ha nessun ruolo nella società. E’ il male allo stato puro mentre Beowulf è il bene. E’ legato al mondo della morte: non a caso, divora gli uomini.
Beowulf ha un cuore grande Grendel invece di grande ha soltanto la testa. Infatti ci vogliono ben quattro uomini per trasportarla dopo che Beovulf  lo avrà fatto secco!
Fatto a pezzettini, il povero Grendel torna da mammà frignando e parlando in inglese antico.
Mentre agonizza, Beowulf affronta la di lui genitrice. E qui viene il bello o sarebbe meglio dire, qui viene la bella!
La “Mostra” non è per niente mostruosa: ha  le sembianze di Angelina Jolie ed  è nuda, appena  coperta di vernice d’oro per non far scandalizzare troppo  la famiglia al completo al cinema.
A questo punto ci  si chiede :
“Uno che si trova di fronte una prorompente Angelina Jolie può solo azzardarsi a dirle di no?”
Ma nemmeno per sogno!  Persino un eroe come Beowulf stramazza per terra
con gli occhi da pesce lesso (o da allupato, per rimanere fedele al suo nome di battesimo Wolf = lupo appunto!)

 Il climax  del film arriva quando Beowulf sconfigge  “mamma  Grendel “:  La madre è la strega Selma,  lo spettatore lo  aveva già capito da un pezzo. Molto prima del povero “pesce innamorato”.

 Beowulf, anche per riprendersi dalla figuraccia con se stesso e con i suoi uomini, non può fare a meno di  farsi bello per aver ammazzato la “ femmenona esagerata”. Scoprirà  in ritardo   ( ormai abbiamo capito che Beowulf in versione cinematografica è un po’ “ tardo di comprendorio” ) che Selma non è morta e che Grendel era il bel frutto di lei  e di re Hrothgart.
Il suo accoppiamento con la  “ belloccia “  avrà pertanto delle terribili conseguenze : un  mostro,  ossia  il drago

Tra le ultime scene c’è   il funerale di  Beowulf che viene bruciato in una barca in mezzo all’acqua con tutti i suoi averi, mentre  nel poema originale veniva  seppellito sotto un tumulo.
Il finale del film è “aperto”. Muoiono tutti tranne Selma, la figlia e la moglie di Beowulf ( che nel film si sposa con la moglie di  Hrothgar dopo  che il re è morto suicida) e il “braccio destro “ di Beowulf.
La scena finale fa preannunciare di tutto di più , Selma spunta dall’acqua in tutto il suo splendore e fa gli occhi dolci all’amico di Beowulf. Come reagirà costui? E tutto da vedere.
Magari fra qualche anno in un sequel.

Bene, ora tocca a voi. Procuratevi questa versione e studiatela in lingua originale.
Se siete pigri  ecco pronti per voi alcuni link utili :

Digitate su google :  Beowulf Movie | Behind The Scenes | Angelina Jolie Talks about the film

Digitate su bing video:  Beovulf Movie

Per chi vuole approfondire c’è anche questa versione un po’ più classica :
digitate  su you tube : Beowulf & Grendel Full Movie English

Ricordate ( quando è possibile) di azionare l’opzione sottotitoli in inglese.

Buona visione e fatemi sapere

That’ all from me for now. See you next week

Teacher Cate