Domenica 17 marzo ore 11.00

LA CATTEDRALE SOTTERRANEA: VISITA ALLA PISCINA MIRABILIS CON PASSEGGIATA IN VIGNETO E DEGUSTAZIONE DI VINI 

La visita guidata riguarderà la famosa Piscina Mirabilis situata nel centro storico di Bacoli, una cattedrale sotterranea definita dal grande Francesca Petrarca “Ammirabile”. Autentico gioiello dell’arte e dell’architettura, è la più grande cisterna romana di acqua potabile mai realizzata. Costruita nel periodo Augusteo e interamente scavata nel tufo, fu utilizzata per approvvigionare di acqua gli uomini della Classis Misenensis, divenuta Classis Praetoria, la più importante flotta dell’Impero Romano, che era ormeggiata nel porto di Miseno. Costituiva il serbatoio terminale dell’acquedotto augusteo (Aqua Augusta) che, dalle sorgenti di Serino (AV), con un tragitto di 100 chilometri, portava l’acqua a Napoli e all’ area flegrea.

A seguire i partecipanti saranno accolti nel vicino vigneto a conduzione familiare dove assaggeranno  pregiati vini flegrei.

PROGRAMMA

11:00 Raduno partecipanti nei pressi della Villa Comunale di Bacoli – vicino al Ristorante GARUM ex Caliendo in via Miseno, n. 17 – Bacoli – Napoli (Uscita tangenziale:Pozzuoli – Arcofelice). Inizio visita guidata alla Piscina Mirabilis, passeggiata in vigneto

12:30 Fine delle attività

INFO E PRENOTAZIONI: 392 2863436


Domenica 17 marzo ore 10.15

NAPOLI FUORI LE MURA: VISITA AL COMPLESSO DEI VINCENZIANI ALLA SANITA’ 

La Cooperativa Sire vi invita a percorrere un nuovo itinerario nel borgo dei Vergini, alla scoperta del Complesso monumentale Vincenziano. Nel 1669 i Padri Missionari Vincenziani arrivarono a Napoli grazie al cardinale Innico Caracciolo che chiamò in città p. Cosimo Galilei, nipote diretto di Galileo Galilei. Nel corso del Settecento, grazie alle donazioni della duchessa di Sant’Elia, Maria Giuseppa de Brandis Staremberg, la Casa della Missione si espanse, con l’intenzione di formare isola nel Borgo dei Vergini di Napoli, antico quartiere appena fuori le mura della città. Grazie alle guide dell’Associazione Getta la rete visiteremo, seguendo un itinerario cronologico, il ricco complesso con la sua cripta medievale, la Sala dell’Assunta, il Refettorio Settecentesco, la chiesa progettata da Luigi Vanvitelli (che, dopo la sua costruzione, divenne un vero e proprio modello di riferimento per l’architettura religiosa della città) insieme ai corridoi del complesso e, infine, la Cappella delle Reliquieche, iniseme alle reliquie di santi e martiri vincenziani, custodisceil misterioso quadro dell’anima dannata ed una inedita ampolla contenente il sangue di San Gennaro.

PROGRAMMA

ore 10:15 Appuntamento con gli operatori SIRE Coop a porta San Gennaro

ore 12:30 Conclusione delle attività

info e prenotazioni: 392 2863436


Domenica 17 marzo ore 10.00
Cimitero delle Fontanelle e Rione Sanità
Il Rione Sanità è uno dei più antichi quartieri di Napoli. Originariamente sorto all’esterno delle mura cittadine, è stato, sin dall’epoca greco-romana, luogo prediletto per le sepolture. Ancora oggi è possibile visitare gli antichi ipogei greci e le celebri catacombe paleocristiane, come quelle di San Gaudioso. Per queste sue caratteristiche, è ancora forte e tangibile il secolare rapporto tra uomo e morte, testimoniato da luoghi di suggestione unica come il Cimitero delle Fontanelle. Passeggiando per il Rione Sanità non si può fare a meno di essere travolti dai suoi suoni e dalle voci del mercato, dai profumi delle antiche pasticcerie
come Poppella e dalle sue bellezze artistiche ed architettoniche come il palazzo della Spagnuolo, scelto anche dal regista Jhon Turturro per una scena del suo film “Passione”, nonché luogo deputato a museo
dedicato al principe della risata, Totò.
Info:
Prenotazione obbligatoria ai nr : 0815499953- 3404230980
Appuntamento esterno uscita metro Materdei (Linea 1)
La visita guidata avrà termine presso porta San Gennaro a piazza Cavour
Durata 3 ore circa
Info e prenotazioni: Naples and Italy visite guidate ed eventi
081 5499953 – 340 4230980

Domenica 17 marzo ore 10.15

Visita teatralizzata alla mostra I De Filippo
Nella splendida location di Castel dell’Ovo, attraverso materiale inedito (lettere, foto, video, oggetti e centinaia di costumi, locandine, manifesti, e copioni) – partendo dal capostipite Scarpetta -incontreremo Eduardo, Peppino e Titina, nei film, nelle poesie, nelle canzoni.
Inoltre, attraverso l’interpretazione di un’attrice professionista, rivivremo e riascolteremo i momenti topici di alcuni momenti estratti dalle opere teatrali più famose di Eduardo.Incontro ore 10.15 a Castel dell’Ovo
Inizio ore 10.30

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al 329.2027359 (tel – sms – whatsapp)


Domenica 17 marzo ore 10.30

Storie di Feste e Maschere al Palazzo Reale di Napoli

Carnevale, una delle più antiche ricorrenze prima del mondo pagano e poi di quello cristiano, è la festa per eccezione in cui trambusto, maschere, scherzo e sfarzo accompagnano il periodo di “rovesciamento” sociale e rinnovamento simbolico durante il quale il caos sostituiva l’ordine costituito.

Alla corte napoletana dei Borbone il Carnevale era una delle feste più attese durante la quale Napoli diventava “paese della cuccagna”; piazze e strade venivano ricoperte di ricchi banchetti con prelibatezze di dolci, salami, selvaggina e prodotti agricoli, mentre tutt’intorno si svolgevano i festeggiamenti di dame, cavalieri, musicanti, popolo e attori impegnati in vari spettacoli pieni di divertimenti anche per i bambini.

In occasione della allegra ricorrenza, domenica 17 marzo rivivremo le atmosfere sfarzose di quella del periodo borbonico con una visita al Palazzo Reale di Napoli; qui, come in tutto il complesso monumentale che comprende anche il Teatro di San di Carlo e la Biblioteca Nazionale “V.E. III”, venivano organizzate grandi feste e cerimonie a cui prendeva parte la famiglia reale e il fiore della nobiltà del regno.

📌 Appuntamento domenica 17 marzo 2019 ore 10:30, Piazza del Plebiscito, 1, Napoli

Prenotazione obbligatoria con un sms o whatsapp al 389/1034905 oppure via email booking@sitireali.it