SABATO 22 SETTEMBRE – ORE 10:30

VIAGGIO NELL’ARTE: LA CHIESA DI SAN FERDINANDO ED IL CIRCOLO ARTISTICO POLITECNICO DI PALAZZO ZAPATA

La visita partirà dalla seicentesca chiesa di San Ferdinando, luogo di culto caro ai napoletani e gli artisti della città. Dedicata originariamente a San Francesco Saverio, venne eretta dai Gesuiti ma, quando nel 1767 furono espulsi dal Regno di Napoli, la chiesa passò ai Cavalieri costantiniani, che la dedicarono in onore del sovrano. Fu costruita a più riprese e con modifiche dei vari progetti. L’interno conserva gli affreschi nella volta e nella cupola di Paolo De Matteis; nel transetto sinistro vi è il Sepolcro di Lucia Migliaccio, moglie morganatica di Ferdinando di Borbone. Il percorso proseguirà presso l’associazione Circolo Artistico Politecnico, di recente riaperto al pubblico, che ha sede presso Palazzo Zapata, in piazza Trieste e Trento. La collezione, maturata nei 125 anni di attività dell’associazione, raccoglie opere rappresentative dell’800 napoletano e di arte contemporanea dalla fine dell’ottocento ad oggi.  Un percorso unico, un vero e proprio spaccato della Napoli otto-novecentesca, a partire dai dipinti di Dalbono, Migliaro, Mercadante, Volpe, De Sanctis, Viti, Irolli e tantissimi altri Maestri dell’arte napoletana che, fin dal 1888, hanno vissuto e respirato l’atmosfera della splendida sede storica in Piazza Trieste e Trento.

PROGRAMMA

10:30 Appuntamento all’ingresso della chiesa di San Ferdinando, piazza Trieste e Trento – Napoli Registrazione e versamento quota agli operatori;

12:30 conclusione attività

INFO E PRENOTAZIONI 392.2863436


 SABATO 22 SETTEMBRE – ORE 17:00

NAPOLI FUORI LE MURA: VISITA AL COMPLESSO DEI VINCENZIANI ALLA SANITA’

La Cooperativa Sire vi invita a percorrere un nuovo itinerario nel borgo dei Vergini, alla scoperta del Complesso monumentale Vincenziano. Nel 1669 i Padri Missionari Vincenziani arrivarono a Napoli grazie al cardinale Innico Caracciolo che chiamò in città p. Cosimo Galilei, nipote diretto di Galileo Galilei. Nel corso del Settecento, grazie alle donazioni della duchessa di Sant’Elia, Maria Giuseppa de Brandis Staremberg, la Casa della Missione si espanse, con l’intenzione di formare isola nel Borgo dei Vergini di Napoli, antico quartiere appena fuori le mura della città. Grazie alle guide dell’Associazione Getta la retevisiteremo, seguendo un itinerario cronologico, il ricco complesso con la sua cripta medievale, la Sala dell’Assunta, il Refettorio Settecentesco, la chiesa progettata da Luigi Vanvitelli (che, dopo la sua costruzione, divenne un vero e proprio modello di riferimento per l’architettura religiosa della città) insieme ai corridoi del complesso e, infine, la Cappella delle Reliquie che, iniseme alle reliquie di santi e martiri vincenziani, custodisceil misterioso quadrodell’anima dannata ed una inedita ampolla contenente il sangue di San Gennaro.

PROGRAMMA

ore 17:00 Appuntamento con gli operatori SIRE Coop a porta San Gennaro

ore 19:00 Conclusione delle attività

INFO E PRENOTAZIONI 392 2863436